Una Sir Perugia famelica sbrana Piacenza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 29, 2014 19:44
Fromm Christian (attacca)

un attacco in diagonale dello schiacciatore tedesco Christian Fromm (foto Michele Benda)

È un autentico trionfo quella archiviato nell’anticipo dell’ottava giornata di campionato per la Sir Safety Perugia che in trasferta dimostra di essere più forte dei problemi. I ragazzi del presidente Sirci, contro una rivale accreditata e con parecchi problemi fisici al loro interno, hanno sfoderato un’altra prova di sostanza compensando con l’atteggiamento alla non perfetta condizione. I bianconeri tornano con l’intero bottino dal campo di una Copra Piacenza che è risultata mai doma per due set e mezzo. I block-devils partono con Barone al centro, mentre i piacentini tra i titolari hanno Alletti e Massari. Dopo il fischio d’inizio i micidiali muri ospiti (saranno cinque nel primo set) mettono in difficoltà i padroni di casa che perdono subito contatto (2-7). In regia l’ ex ti turno De Cecco mostra la sua grande classe e smista in maniera egregia conservando il +5 al time-out tecnico. A tentare di ricucire lo strappo ci prova Zlatanov che con autentiche bombe al servizio, due ace, riesce a creare problemi e così sul punteggio di 11-14 entra in campo Vujevic. Il vantaggio però viene conservato da un Atanasijevic (sette punti in apertura) che non fallisce un colpo. Nel finale qualche brivido per tre set-point sciupati ma poi Fromm la mette a terra e la Sir passa alla cassa. Nel secondo parziale Zlatanov è sempre molto incisivo ma Perugia tiene il passo sino al 7-7. Vermiglio insiste sullo schiacciatore di origine bulgara e gli emiliani si avvantaggiano anche di qualche regalo altrui (13-9). Fanuli rileva Giovi ma la ricezione sembra imbambolata e la Sir va sotto anche di sei e così torna in campo anche Vujevic per Maruotti. Con Page nel ruolo di opposto i biancorossi restano avanti ma nel momento di portare il colpo decisivo sbagliano e Barone permette di rialzare la testa operando il sorpasso sul 20-21. L’arrivo è in volata e qualche prodezza di Giovi in difesa permette di siglare il raddoppio che arriva su fallo in palleggio di vermiglio. Terzo periodo che vede Piacenza fallosa in attacco e gli ospiti scavano il solco (6-12). Dopo il time-out tecnico un break di quattro punti consecutivi riapre la gara e costringe Perugia a rimboccarsi le maniche. Fromm riesce a farlo bene e cambia marcia, il punteggio riflette ampiamente l’accelerazione su cui pesano ancora errori locali (14-19). Entra Ostapenko e con due ace riaccende le speranze dei tifosi (20-21). Perugia però non sbaglia più e va a chiudere con Maruotti.
COPRA PIACENZA – SIR SAFETY PERUGIA = 0-3
(23-25, 25-27, 20-25)
PIACENZA: Zlatanov 16, Alletti 7, Kohut 6, Massari 2, Vermiglio 2, Papi 1, Da Silva Pedreira (L1), Page 6, Ostapenko 2, Ter Horst 2, Tencati 1, Marra (L2). N.E. – Rodrigues Tavares. All. Andrea Radici e .
PERUGIA: Atanasijevic 20, Fromm 12, Barone 7, Maruotti 5, Beretta 5, De Cecco 1, Giovi (L1), Vujevic 1, Tzioumakas, Paolucci, Fanuli (L2). N.E. – Buti, Sunder. All. Nikola Grbic e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 3’000.
Durata set: 29’, 33’, 27’.
Arbitri – Matteo Cipolla (PA) e Stefano Cesare (RM).
COPRA (b.s. 13, v. 7, muri 5, errori 12).
SIR (b.s. 13, v. 4, muri 8, errori 10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 29, 2014 19:44