Giovi e De Cecco commentano il momento della Sir Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 15, 2014 21:51
Giovi-DeCecco

Andrea Giovi e Luciano De Cecco

Guardare avanti. Questo l’imperativo in casa Sir Safety Perugia. Dopo un filotto di nove vittorie consecutive, è arrivata a Macerata una sconfitta di misura in un match tirato, nel quale la Sir si è dimostrata assolutamente competitiva pur non essendo al completo e reduce da un periodo complicato dal punto di vista degli infortuni. Al netto della battuta d’arresto, i block-devils sono tornati da Macerata con diversi aspetti comunque positivi e con la consapevolezza di avere tutte le carte per giocarsela alla pari con chi è sulla carta il favorito per la vittoria finale. Ma come detto inizialmente in casa perugina si guarda avanti con l’attenzione e la concentrazione che vanno ovviamente al match di mercoledì sera al Pala-Evangelisti contro il Maaseik. Match molto impegnativo ma che potrebbe regalare alla Sir, in caso di affermazione, una bella fetta di passaggio al turno successivo della massima competizione europea. A parlare dopo la sconfitta di sabato, sono due protagonisti in maglia bianconera. Il primo è il libero Andrea Giovi, in campo a Macerata fino alle fasi finali del terzo set ed uscito per un piccolo problema di natura fisica: «È stata una partita che è finita male per quanto concerne il risultato, ma va detto che in diversi frangenti abbiamo fatto bene e siamo stati sempre in partita. Come sempre queste gare si risolvono giocando meglio a pallavolo. Una palla fatta più o meno bene fa la differenza e quando hai delle occasioni e non le sfrutti, alla fine lo paghi soprattutto contro una squadra attrezzata come quella marchigiana. A caldo si potrebbero cercare alibi perché stiamo attraversando un periodo non brillante nel quale facciamo fatica ad allenarci. Poi però quando scendiamo in campo ce la giochiamo sempre. Rimane la buona prestazione, ma certo c’è rammarico. Ci è mancato poco e quindi la bocca è amara». Giovi si proietta sul prossimo impegno continentale di mercoledì. «Ormai Macerata è andata, quindi si guarda avanti. Siamo consapevoli che giocando a questo livello possiamo arrivare in alto. Dovremo essere bravi a resettare tutto e mercoledì riproporre una buona pallavolo. Stiamo lavorando molto, ci siamo e penso che il percorso intrapreso sia quello buono». Chi invece ha sofferto in tribuna è stato Luciano De Cecco, out per un problema fisico: «In realtà a bordo campo ero tranquillo, cosa fuori dalla mia norma. Ho visto una bella Sir, abbiamo giocato alla pari. Partite di alto livello come queste si decidono nei dettagli. Siamo stati anche sfortunati, pazienza. È comunque una sconfitta che ci dà carica per continuare perché sappiamo di percorrere una bella strada. È importante che in campo diamo sempre il massimo. In settimana in questi giorni è difficile, ma non cerchiamo scuse né alibi scendendo in campo senza paura o preoccupazioni e questo mi lascia molto tranquillo. Siamo vicini ai campioni d’Italia e alle squadre più forti d’Europa per cui adesso bisogna continuare a lavorare, recuperare tutta la rosa al meglio e stare sempre attaccati ad ogni match fino alla fine». In attesa di rivedere il ‘Boss’ di nuovo a disposizione di Grbic. «Ci vuole ancora un po’ di pazienza, sto aspettando di poter rientrare presto in gruppo e dare una mano alla squadra», conclude il regista argentino. Ci saranno Atanasijevic e De Cecco sabato pomeriggio 20 dicembre, a partire dalle ore 18, al Med Store presso il centro Gherlinda, in via Nervi ad Ellera di Corciano. I due block-devils saranno a disposizione dei tifosi bianconeri all’intermo dei locali dello sponsor della società del presidente Sirci dove saranno in vendita le nuovissime cover per cellulari griffate Sir Safety Perugia e personalizzate giocatore per giocatore. Cosa aspetti? Sabato 20 dicembre vieni al Med Store e fatti autografare la cover del tuo campione preferito!
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 15, 2014 21:51