La Sir Perugia vaporizza Maaseik

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 17, 2014 22:32
Atanasijevic Aleksandar (attacco)

Sir Safety Perugia in attacco con l’opposto Aleksandar Atanasijevic (foto Michele Benda)

La gara di ritorno del ruond robin della champions league maschile è una formalità anche per una Sir Safety Perugia indebolita dall’assenza di De Cecco e Sunder (ancora infortunati) e con Giovi e Buti a riposo precauzionale. Non riescono neppure lontanamente ad impernsierire i belgi del Noliko Maaseik che sono giunti in Italia, a loro volta, con una formazione prima dell’opposto Maan, del palleggiatore Finoli e del libero Derkoningen. Al Pala-Evangelisti ancora un bella presenza di pubblico a salutare la seconda uscita casalinga della Cev DenizBank Volleyball Champions League. La compagine del presidente Gino Sirci bada al sodo e chiude la pratica nel minor tempo possibile pur attacco (44% di efficienza). Spunti positivi si sono visti in battuta (sei gli ace) con Fromm (tre), mentre a muro si è distinto Beretta (tre palle a terra). A fungere da spauracchio per gli stranieri è stato Gabriele Maruotti, una prestazione decisa quella del martello bianconero che è risultato il più concreto. In avvio c’è sin dal primo minuto il marchio a fuoco di Fromm che fa scricchiolare il pavimento con l’attacco e poi va ad infilare due ace (6-2). Le scelte del regista Paolucci su Atanasijevic sono giuste ed il serbo dimostra tutta la sua voglia di mordere il taraflex, ma poi basta un suo passaggio a vuoto, due murate consecutive, per far rialzare la testa ai rivali (15-13). Gli ospiti offrono una buona resistenza ma perdono contatto a causa dei molteplici errori (ben dodici in apertura), mentre Maruotti è praticamente un orologio in ricezione e Fromm mette giù senza problemi in attacco (67%). Un fallo a rete ospite provoca l’uno a zero. Il secondo parziale comincia nel segno di Beretta che con due muri consecutivi scrive il 5-3. Il punteggio comunque rimane in bilico sino al 14-12, prima che i perugini schiaccino sul gas e portino coltellate micidiali. C’è spazio per Tzioumakas nel finale ma ormai il margine è definito (21-16). L’errore al servizio degli ospiti significa raddoppio. La facilità del risultato permette di fa riposare Atanasijevic e così il greco resta in campo nel terzo frangente ma il gioco di Perugia non ne risente (12-6). Paolucci gestisce con saggezza e sfrutta la buona vena di Maruotti (sei colpi vincenti) che conduce i compagni alla vittoria. Tornano al successo i perugini, ma soprattutto mantengono il primo posto del girone conservando l’imbattibilità in campo continentale ed ipotecando la qualificazione ai play-off. Insomma, la strada verso la qualificazione, se non è in discesa, poco ci manca.
SIR SAFETY PERUGIA – NOLIKO MAASEIK = 3-0
(25-19, 25-20, 25-20)
PERUGIA: Maruotti 12, Fromm 11, Barone 5, Beretta 8, Atanasijevic 8, Paolucci 1, Fanuli (L1), Tzioumakas 5. N.E. – Vujevic, Cricco, Buti, Giovi (L2). All. Nikola Grbic e Carmine Fontana.
MAASEIK: Lecat 10, Raymaekers 9, Padar 7, Broshog 7, Grozdanov 7, Lushtak 3, Dumont (L1), Hohne, Parkinson. N.E. – Beesmans Y., Beesmans L. All. Erik Verstraten e Thierry Courtois.
NOTE – Spettatori 2’000.
Durata dei set: 24’, 26’, 25’.
Arbitri – Ivaylo Ivanov (BUL) e Pawel Burkiewicz (POL).
SIR (b.s. 9, v. 6, muri 8, errori 7).
NOLIKO (b.s. 16, v. 6, muri 13, errori 9).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 17, 2014 22:32