L’invincibile Spoleto mette a soqquadro Sabaudia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 21, 2014 17:13
Vanini-Miscione (muro)

Monini Spoleto a muro con Andrea Vanini e Mirko Miscione (foto Cristian Sordini)

Non sarà famosa come quella di Beethoven, ma la ‘sinfonia numero nove’ ottenuta sul difficile campo della Risparmio Casa Sabaudia ha un suono altrettanto dolce nel campionato di serie B2 maschile per la Monini Spoleto. Nona vittoria consecutiva, settima per tre a zero, e primo posto nel girone sempre più solido. Un modo migliore per concludere l’anno solare non sarebbe possibile neanche immaginarlo. Coach Restani si affida a Vanini in regia con Vigilante opposto, Lattanzi e Garofalo schiacciatori di banda, Miscione e Ceccarelli al centro, Cavaccini libero. Risponde coach Milazzo con Schettino al palleggio, Marino (lo spauracchio di coppa) opposto, Tari e Corgnale al centro, Cerasoli e Ferenciac in posto-quattro, Trabona libero. Avvio non semplice per gli oleari che vanno al primo time-out tecnico del match sotto (8-7). Pochi istanti e arriva anche la prima pausa ‘discrezionale’. È coach Restani a chiederla, dopo il break dei padroni di casa che fissa il punteggio sull’11-8. I padroni di casa continuano a macinare gioco e mantiene tre punti di vantaggio fino al secondo time out tecnico (16-13). La svolta arriva dopo il rientro in campo, quando i biancoverdi si ricordano di essere non a caso la prima forza del girone. Come già capitato in altre partite, iniziano a premere sull’acceleratore piazzando un break impressionante, che letteralmente ‘taglia le gambe’ ai laziali. L’ace di Miscione, sempre insidiosa la sua jump-flot dalla linea dei nove metri, chiude i conti. Il secondo parziale comincia con gli stessi uomini in campo ma con gli umbri più determinati sin dalle prime battute. Un muro perentorio di Ceccarelli sul primo tempo di Tari manda le squadre al primo riposo tecnico sull’8-6 in favore degli ospiti che, con l’inerzia del match tutta dalla loro parte, allungano fino al 12-8 e costringono coach Milazzo a chiamare il suo primo time out discrezionale. Garofalo da posto-quattro spezza il buon break dei padroni di casa (15-16), dopodiché gli oleari non si guardano più indietro e vanno a raddoppiare. Nel terzo frangente coach Restani gioca la carta Costanzi al posto di Vanini. L’attacco che manda le squadre al primo time out tecnico sul 7-8 è opera di Vigilante, che però poco dopo viene murato da Ferenciac. Il punteggio vive di sorpassi e controsorpassi. Sull’11-9 in favore dei laziali il tecnico spoletino chiama time out, imitato poco dopo dal collega Milazzo quando Costanzi di seconda intenzione firma il controsorpasso (12-13). Spoletini ancora avanti di uno al secondo time out tecnico grazie al muro di Lattanzi su Marino, poi si procede punto a punto fino al 22-22, quando un altro muro del capitano dà il là alla chiusura, il sigillo al match lo mette Garofalo con un ace. Tocca al direttore sportivo Pierpaolo Re commentare a caldo: «Non è stata la nostra miglior partita, abbiamo sofferto un po’ più del solito, anche in ricezione, cosa che non ci capita spesso. E come invece accade sempre, chi gioca contro di noi da il 110 per cento. Alla fine però quello che più contava era trovare i tre punti per andare alla sosta natalizia consapevoli di aver fatto il massimo». I giocatori avranno ora una settimana abbondante per trascorrere le festività in famiglia. Si tornerà in palestra il 29 dicembre con l’obiettivo di preparare al meglio la partita dell’Epifania contro Grosseto, valida per i quarti di finale di coppa Italia.
RISPARMIO CASA SABAUDIA – MONINI SPOLETO = 0-3
(20-25, 21-25, 22-25)
SABAUDIA
: Ferenciac 11, Cerasoli 8, Marino 5, Tari 3, Corgnale 2, Schettino, Trabona (L), Caputo 5, D’Addezio 3, Latorre, Corsetti, Fiore. All. Mario Milazzo.
SPOLETO: Vigilante 12, Lattanzi 10, Garofalo 10, Miscione 8, Ceccarelli 6, Vanini 1, Cavaccini (L), Costanzi 1, Di Renzo, Battistelli, Segoni, Musco. All. Paolo Restani.
Arbitri: Giuseppina Stellato e Iole Campanile.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 21, 2014 17:13