Ludovico Dolfo: «Altotevere distante dalla capolista»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 9, 2014 18:00
Dolfo Ludovico (campo)

Ludovico Dolfo (foto Alberto Marinelli)

Non si vincono sette partite tre a zero per caso ed anche l’Altotevere Città di Castello – Sansepolcro ha purtroppo subito quella che è la legge della capolista Modena fino a questo momento. I biancorossi hanno giocato dei buoni scampoli di gara, soprattutto nel primo set e nel terzo ma si sono arresi alla forza dei gialloblu soprattutto nel fondamentale del servizio che ha fatto veramente la differenza. Infatti, quando l’Altotevere era avanti nel primo set, è stato Petric a portare i suoi in vantaggio e la stessa cosa è accaduta nel terzo con protagonista Vettori che ha consentito il recupero modenese dal 14-18. Poco male però dal punto di vista della classifica perché nessuna delle ultime cinque della graduatoria ha conseguito punti ad ulteriore dimostrazione di come in questa Superlega UnipolSai si sia accentuato il divario tra le grandi e il resto delle squadre. Tornando alla gara del Pala-Panini, Ludovico Dolfo, spesso chiamato in causa, analizza così la sconfitta: «Purtroppo ci hanno surclassato in tutto e non c’è stato nessun fondamentale in cui siamo stati vicini al loro livello. Modena è fortissima e può davvero ambire a giocarsi lo scudetto se mantiene questo standard di prestazioni. Noi dobbiamo ripartire da quello che di buono abbiamo espresso per buona parte del terzo set fino al loro impressionante allungo in battuta. Dobbiamo reagire alla sconfitta e tornare a lavorare duramente in palestra per affrontare Trento con lo spirito di combattere palla su palla». L’allenatore livornese Paolo Montagnani non trova attenuanti: «Troppi gli ace subiti, è stata bravissima Modena con tante variazioni nella battuta ma noi non siamo riusciti a contrastarli nemmeno sul piano psicologico, quando succede questo dobbiamo essere bravi a limitare i danni. Nel terzo set c’è stata una buona reazione che ci ha dato l’occasione di rientrare in partita ma ce la siamo fatta sfuggire, quindi potevamo fare meglio. Il solco è stato scavato dalla loro battuta che ha fatto errori ma raccolto anche tanti punti. Sapevamo che oggi sarebbe dipeso da quello che loro ci avrebbero concesso,ieri ci hanno lasciato qualcosa nel terzo set mentre negli altri sono andati ad una velocità troppo alta per noi». Oggi giornata di riposo, si torna in palestra domani per preparare la sfida a Trento di domenica prossima al palasport di Sansepolcro.
(fonte Altotevere Città di Castello – Sansepolcro)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 9, 2014 18:00