Rocco Barone: «Soddisfazioni a metà per la Sir Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 22, 2014 16:00
Maruotti-Barone

Gabriele Maruotti e Rocco Barone (foto Michele Benda)

Subito al lavoro la Sir Safety Perugia. All’indomani della sofferta vittoria casalinga di Superlega contro Monza, i block-devils si ritrovano già oggi pomeriggio al Pala-Evangelisti perché all’orizzonte c’è il doppio turno post natalizio che vedrà Perugia affrontare prima la vicina trasferta di Sansepolcro il 26 dicembre, poi in casa Molfetta due giorni dopo per l’ultima del girone d’andata. È dunque il momento di serrare le fila per i bianconeri che stanno anche recuperando mano a mano tutti gli infortunati con Buti e Giovi già in campo ieri sera e De Cecco e Sunder tornati a referto e che hanno ripreso gli allenamenti con il gruppo, seppure a ritmo ridotto. L’obiettivo adesso per Nikola Grbic ed il suo staff è raccogliere tutte le energie ed affrontare un match alla volta in questo serratissimo periodo natalizio, anche in vista di un inizio del 2015 altrettanto pieno in agenda. A parlare della gara di ieri con Monza è Rocco Barone, il centrale di Palmi tra i migliori in campo: «Ieri sera la cosa più importante era vincere. Anzi, credo che alla fine il pubblico si sia divertito perché ha visto una un tre a due tiratissimo e per noi molto sofferto. Adesso dobbiamo riprendere a lavorare e continuare su questa strada». Barone precisa le due facce della sfida contro Monza. «Il bicchiere è mezzo pieno perché abbiamo vinto e perché continua la nostra striscia positiva in casa. Il bicchiere è anche mezzo vuoto perché siamo in un periodo difficile nel quale non stiamo giocando benissimo. Veniamo da pochi allenamenti tutti insieme, con diversi giocatori che stanno rientrando in gruppo. In palestra lavoriamo duro, è un momento in cui le cose semplici non ci vengono bene, ci manca qualche sicurezza ed abbiamo bisogno di tempo e di lavorare. È l’unica strada che può portarci al successo». ‘Veleno’ applaude il pubblico del Pala-Evangelisti, anche ieri assai numeroso e determinante per il successo. «Voglio ringraziare il pubblico perché ci ha dato una grande mano fino alla fine. Abbiamo avuto dei momenti difficili, però ne siamo venuti fuori con carattere e grinta, ci abbiamo creduto fino in fondo». In vista due impegni nel giro di quarantotto ore. Barone indica la strada da percorrere. «Bisogna serrare le fila. Di tempo per lavorare e migliorare ce n’è poco ed in quel poco dobbiamo dare il massimo. Solo così possiamo crescere e raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio stagione che sono arrivare in fondo a tutte le competizioni». Si è svolta sabato la premiazione del ‘Man of the Match’ per la vittoria in champions league con il Maaseik. Il premio è finito allo schiacciatore Gabriele Maruotti che ha garantito alla squadra un grande apporto sia in prima che in seconda linea. Maruotti ha ricevuto un bellissimo paio di jeans griffati block-devils e si è concesso con il presidente Sirci e coach Grbic per le foto di rito. Nell’occasione è stato consegnato un riconoscimento, nonostante la sconfitta, anche ad Adriano Paolucci per la sfortunata gara di Macerata. Al regista bianconero è stata consegnata dal presidente una pergamena per il match disputato nonostante le precarie condizioni fisiche.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 22, 2014 16:00