Super Francia spinge San Giustino che batte Trevi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 21, 2014 01:12
Francia Mirka (attacca)

San Giustino in attacco con Mirka Francia e Trevi a muro con Beatrice Ragnacci e Monia Pietrolati (foto Michele Benda)

Derby incertissimo in serie B1 femminile, come da pronostico è stata una gara molto equilibrata. Al termine di due ore e venti di autentica battaglia ha vinto la Top Quality San Giustino che in casa della Lucky Wind Trevi ha dimostrato di essere più risoluta nonostante il minor numero di frecce nel proprio arco. Un duello tra compagini dagli obiettivi simili, e che ha dato luogo ad un match interessante davanti ad un pubblico delle grandi occasioni che ha assistito al palazzetto Stefano Gallinella ad uno degli scontri novità di questa stagione. Lo spettacolo non è mancato, specie nel secondo e terzo set che hanno evidenziato un livellamento estremo dei valori in campo, la squadra del tecnico Sperandio ha recuperato due volte lo svantaggio ed ha totalizzato un numero di punti superiore ma la formazione di coach Brighigna ha guadagnato la fetta più grande della torta. In avvio le formazioni sono quelle annunciate, entrambi gli schieramenti in campo hanno le titolari della settimana precedente. A rompere gli indugi è subito Francia, che risulterà poi la bocca da fuoco più prolifica della serata, due bombe da zona-quattro fanno capire che marcarla non sarà facile, ma tre errori consecutivi delle ospiti portano al primo time-out sull’8-5. Sulla banda si fanno trovare pronte anche le padrone di casa ma la situazione torna in parità con Kus che mette a terra tutto ciò che passa sopra rete (12-12). Le altotiberine sono sornione ed attendono il momento giusto per passare al comando con un ace di Barneschi (15-16). Le trevane calano alla distanza subendo la battuta (tre ace avversari) e il muro (tre), l’ago della bilancia si sposta inesorabilmente sul lato sangiustinese che ottiene il vantaggio su errore di Meniconi. Invertiti i campi è il muro il grande protagonista del momento, Francia ne mette due ma Volaj mostra di avere la stessa confidenza e propizia il primo allungo delle locali (9-5). È ancora Francia l’unica in grado di dare la scossa risolvendo le palle più difficili e riportando la formazione nella scia (11-10 e 14-13). Dalla parte opposta della rete Pietrolati insiste su una disinibita Pistocchi (67% in attacco) che colpisce la palla ad altezze elevate propiziando il +3, ma come avvenuto nel set precedete, Trevi crolla in ricezione ed il gap viene annullato (18-18). Stavolta è San Giustino a sbagliare qualcosa di troppo e sul 22-19 Brighigna gioca la carta Escher rilevando Mautino, salvo poi ripensarci. Nonostante una Mirka Francia impressionante (dodici punti nella frazione) il finale è deciso da Volaj che alla quinta occasione piazza la doppietta della parità. Nella terza frazione c’è Escher in campo e San Giustino azzecca il filotto (1-5). La ricezione delle padrone di casa comincia a soffrire e sul 7-11 è il tecnico Sperandio a cercare di cambiare qualcosa inserendo Garganese al posto di Meniconi ma la situazione non accenna a mutare, almeno sino al 10-15. È il turno di battuta di Capezzali a ricucire lo strappo, qui comincia un elastico che prima porta al nuovo allungo ospite e poi alla nuova serie di Capezzali che aggancia (20-20). San Giustino affida la regia a Rosso e con un pizzico di fortuna (un ace con la complicità del nastro) si procura tre set-point (21-24), ma non è finita. L’ultimo brivido è procurato da un Trevi che mette giù due attacchi e poi ha in mano la palla dell’aggancio, la spreca ed Escher la punisce. Il quarto periodo comincia nel segno della Lucky Wind che fa il bello ed il cattivo tempo con le rivali in balia delle onde (13-5). Tra le trevane Giulia Pistocchi continua a mantenere percentuali da urlo, il suo attacco è inarrestabile e con altri sei colpi vincenti, incluso quello che rimanda il verdetto, porta al tie-break. La pausa del set precedente ha ricaricato le batterie alla Top Quality che rientra in campo aggressiva e vola al cambio di campo sul 3-8. L’orgoglio delle trevane non finisce di stupire e Ragnacci riporta il fiato sul collo (11-12). Qui però finisce la spinta e le ospiti ripartono trovando nell’attacco di Francia il sigillo finale. Menzione speciale alla instancabile tifoseria della Fossa Lupi & Bufali che non ha mai smesso di incitare la propria squadra e alla fine è stata premiata. La spartizione della posta è un risultato che muove la classifica di entrambe le formazioni umbre alle prese con una lotta per la ’sopravvivenza’ che è sempre avvincente e vede avanzare anche le dirette concorrenti.
LUCKY WIND TREVI – TOP QUALITY SAN GIUSTINO = 2-3
(21-25, 28-26, 23-25, 25-14, 12-15)
TREVI: Pistocchi 16, Volaj 16, Capezzali 14, Ragnacci 12, Meniconi 11, Pietrolati 6, Piccari (L1), Garganese. N.E. – Monaci, Nencioni, Della Giovampaola, Sechi, Ciancio (L2). All. Gian Paolo Sperandio ed Albino Bosi.
SAN GIUSTINO: Francia 32, Barneschi 15, Ihnatsiuk 9, Kus 8, Marcacci 4, Mautino 3, Rocchi (L1), Escher 6, Rosso, Fabbri. N.E. – Izzi. All. Francesco Brighigna e Marco Morani.
Arbitri: Fabio Toni e Lorenzo Mattei.
LUCKY WIND (b.s. 10, v. 8, muri 7, errori 16).
TOP QUALITY (b.s. 12, v. 11, muri 9, errori 21).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 21, 2014 01:12