Zambelli Orvieto risorge dal baratro e batte Capannori

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 14, 2014 12:30
Mazzini-Tiberi (muro)

Zambelli Orvieto a muro con la regista Fiamma Mazzini e la centrale Martina Tiberi (foto Filiberto Mariani)

Torna prontamente al successo la Zambelli Orvieto che riesce a spuntarla al termine di cinque set estenuanti e guadagna così terreno dalle migliori avvicinando al contempo la zona play-off. È sempre più avvincente la lotta per le posizioni nobili della serie B1 femminile in una classifica che si comprime ulteriormente e vede ora ben cinque formazioni racchiuse in un fazzoletto di due punti, tutte pretendenti autorevoli per un posto al sole. Da questo gruppone è stata tagliata fuori momentaneamente la Dì Lucca Nottolini Capannori che si è rivelata davvero un osso duro ed ha dimostrato di avere grandi qualità per poter competere per gli stessi obiettivi. La compagine toscana è apparsa ben disposta in campo, determinata e concreta, tanto da conquistare i primi due set e mettere alle corde le donne della Rupe, arrivando a comandare il terzo sino al 19-21, momento nel quale è riemerso dalle tenebre l’orgoglio delle padrone di casa che ha consentito un rovesciamento del punteggio. Al fischio d’inizio c’è Fastellini in campo tra le titolari, ma la prima accelerazione è di Puccini che porta in breve sull’1-5. Le locali sono frastornate ed il loro attacco non incide (un misero 28% in apertura) per merito di una difesa ospite molto reattiva che fa crescere il margine sino al 7-16. Non bastano quattro errori consecutivi delle capannoresi per riaprire il duello e a mettere il sigillo sul vantaggio è Renieri. Invertiti i campi c’è un accenno di reazione delle orvietane che grazie ad Ubertini e Biccheri si portano sul 9-5. Qui comincia l’esibizione di Mutti (sette punti nel frangente) che consente di mettere la freccia (11-14). Per quanto ci provino le biancoverdi non riescono a recuperare e la situazione appare compromessa sul 20-24. L’ingresso di Rossini che mette a terra quattro palloni consecutivi fornisce la spinta per annullare i quattro set-ball ma poi tutto è vanificato da un errore che porta al raddoppio. Nella terza frazione l’andamento è simile al precedente con inizio di marca locale e successiva progressione avversaria. Le antagoniste restano sempre a contatto ma stavolta dal 9-7 sono ben undici errori della Zambelli a rovesciare la situazione portandola sul 19-21. La disfatta è vicina ma qui la squadra si compatta e sul turno di battuta di Tiberi riesce a costruire i presupposti per ridurre le distanze. Il contraccolpo è tremendo per le toscane che nel quarto periodo compensa grazie a qualche regalo altrui avanzando d’inerzia sino al 6-7. Andreani guida una ricezione impeccabile (92% di positività) e le umbre salgono in cattedra sfruttando anche le incertezze altrui per scavare il solco (21-13). Bisogna attendere poco per rimandare il verdetto. Al tie-break sono tante le emozioni, Orvieto guida costantemente sino al 13-12 poi si incarta da sola ed è costretta ad annullare due match-point. Allo sprint la concentrazione non manca ed è un ace di Mazzini a far esplodere l’urlo del Pala-Papini.
ZAMBELLI ORVIETO – DÌ LUCCA NOTTOLINI CAPANNORI = 3-2
(18-25, 24-26, 25-21, 25-15, 18-16)
ORVIETO: Ubertini 17, Biccheri 16, Kotlar 15, Tiberi 9, Fastellini 6, Mazzini 2, Andreani (L1), Rossini 11, Piastra 1, Volpi, Bigini. N.E. – Macari, Righi (L2). All. Giuseppe Iannuzzi e Marco Gobbini.
CAPANNORI: Puccini 18, Maltagliati 18, Renieri 17, Mutti 17, De Cicco 1, Sostegni, Venturi (L1), Sartelli, Rondini, Falseni. N.E. – Chericoni, Marsili. All. Alessandro Becheroni e Stefano Capponi.
Arbitri: Giovanni Ciaccio e Danilo Lopez.
ZAMBELLI (b.s. 7, v. 9, muri 11, errori 25).
DÌ LUCCA (b.s. 7, v. 5, muri 7, errori 26).
(fonte Volley Team Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 14, 2014 12:30