Altotevere a Piacenza per sfidare tanti ex

Andrea Sacco
By Andrea Sacco gennaio 31, 2015 23:12
Altotevere Città di Castello - Sansepolcro (sestetto) 2014-2015

i ragazzi dell’Altotevere Città di Castello – Sansepolcro

Seconda trasferta consecutiva del girone di ritorno per l’Altotevere Città di Castello – Sansepolcro che va a Piacenza per affrontare la Copra dell’ex tecnico Andrea Radici. Gli emiliani, reduci dal passaggio del turno in Champions League, sono profondamente cambiati rispetto alla gara di andata nella quale si imposero per 3-0 a Sansepolcro. Non ci sono più l’alzatore Vermiglio, mvp all’andata, l’opposto francese Le Roux e il secondo opposto Page: nel sestetto titolare è stato promosso il secondo alzatore Tavares, con Marco Meoni pronto a subentrare, mentre in posto due è arrivato il forte cubano Poey. Inviariato il resto del sestetto con Alletti e Ostapenko al centro (e Kohut in rampa di lancio assieme a Tencati), Zlatanov e Papi in posto quattro, Mario Junior come libero. Frequenti sono gli ingressi dei due ex di giornata, il libero Marra e lo schiacciatore Massari ed anche dell’altro martello olandese Ter Horst. Insomma, nonostante le difficoltà di una stagione particolare, la Copra è pur sempre una formazione da temere e da prendere con le molle, specialmente nella tana del Pala Banca. Sulla sponda biancorossa c’è da notare come la squadra abbia lavorato intensamente in questa settimana soprattutto su alcuni aspetti della tecnica di base e della tattica di squadra. La buona gara giocata a Ravenna, nella quale, come ha detto anche in settimana Ludovico Dolfo, s’è visto anche il lavoro fatto durante la gestione Montagnani, ha dato morale ai ragazzi di Polidori che ora vanno a Piacenza più consapevoli dei propri mezzi. Federico Tosi, libero dell’Altotevere, pone l’accento su quanto fatto in questi giorni: «Quella di domenica è una partita importante perché dobbiamo dare continuità alla gara con Ravenna: dobbiamo mettere in campo la stessa intensità della scorsa partita per poter mettere in difficoltà una squadra come Piacenza. Abbiamo lavorato tanto questa settimana e andiamo in Emilia per fare la nostra miglior gara. Sono contento di rivedere un amico come Massari con cui ho condiviso tanti bei momenti a Città di Castello». Così coach Fausto Polidori: «La settimana appena trascorsa è stata interessante sotto ogni profilo, vivace ed anche bella da vivere perché gli atleti hanno risposto al meglio. L’auspicio è quello di rivedere in partita quanto abbiamo provato e quanto avevamo di base precedente, c’è comunque il desiderio di esprimere le potenzialità che gli atleti hanno. Spero che i ragazzi vivano la gara per migliorare al meglio la propria performance individuale per poi avere la giusta attenzione al collettivo. Il vincere o il perdere deriverà da questo o da altri fattori che sono imponderabili». I precedenti: 5 (4 successi Piacenza, 1 successo Città di Castello-Sansepolcro. tanti gli ex dell’incontro: Davide Marra a Città di Castello-Sansepolcro nel 2008-2009 (Serie A2) e dal 2005 al 2008 (Serie B1), Jacopo Massari a Città di Castello-Sansepolcro dal 2012 al 2014, Antonio Corvetta a Piacenza nel 2012-2013. Così in campo, per Piacenza: Tavares, Poey, Zlatanov, Papi, Alletti, Ostapenko, Mario Junior (L). A disp.: Meoni, Ter Horst, Massari, Alletti, Kohut, Marra (2L). All. Radici. Per Città di Castello – Sansepolcro: Corvetta, Maric, Randazzo, Della Lunga, Mazzone, Aganits, Tosi (L). A disp.: Kaszap (Daldello), Baroti, Dolfo, Teppan, Franceschini, Lensi (2L). All. Polidori. La radiocronaca diretta della partita su RVT  alla frequenza 92.2 per la Valtiberina umbra e toscana,  99.800, 100.300 per la zona di Pieve Santo Stefano, 92.4 per la zona di Caprese Michelangelo, 99.1 per Arezzo e il Casentino, oppure sul sito www.errevuti.it oppure ancora scaricando l’app errevuti sia per Apple che per Android. In tv su TRG differita integrale martedì 3 febbraio alle ore 21 sul canale 111 e mercoledì 4 febbraio alle 14.30 sul canale 11; su Tevere Tv ampia sintesi mercoledì 4 febbraio alle 21.40.
(fonte Altotevere Città di Castello – Sansepolcro)

Commenti

comments

Andrea Sacco
By Andrea Sacco gennaio 31, 2015 23:12