Don Bosco Cannara si riscatta a Sansepolcro

Andrea Sacco
By Andrea Sacco gennaio 27, 2015 08:00
Alessia Aristei e Daniela Taccucci  (Don Bosco Cannara 2014-2015)

Alessia Aristei e Daniela Taccucci

Dopo un lungo digiuno la Don Bosco Cannnara torna a vincere e lo fa in trasferta in quel di Sansepolcro battendo la squadra di casa con un 3-1 (20-25, 15-25, 25-20, 28-30) che non lascia dubbi. Alla vigilia della partita il presidente Perrone aveva spronato le ragazze a tirare fuori il carattere e la personalità: «una vittoria prestigiosa ottenuta in un campo ostile e blasonato come quello di Sansepolcro, attesa da tempo, in un momento in cui la squadra ne aveva estremamente  bisogno. Sono molto  soddisfatto della prestazione delle mie ragazze perché nelle ultime giornate ci era mancata la  cattiveria in campo e  convinzione dei propri mezzi». Adesso c’è l’esigenza di trovare continuità delle prestazioni. Buono il lavoro svolto da mister Loreti che si è impegnato a sbloccare il gruppo sopratutto a livello mentale, l’ostacolo maggiore delle ragazze evidenziato nelle ultime prestazioni. «Il valore – continua Perrone – non è quello che dimostra la classifica , tantomeno quello dimostrato fino adesso, ma ciò che abbiamo dentro». Ottima dunque la prestazione di gruppo dalla quale  emerge la brillante  regia della palleggiatrice Alessia Aristei e del centrale Daniela Taccucci. Salgono anche le percentuali in ricezione e scendono gli errori in battuta. Discreto alche il fondamentale del muro, arma in più della squadra cannarese. «Finalmente è arrivata la vittoria, la prima fuori casa: ci aspetta un girone di ritorno veramente impegnativo – conclude Perrone -, ma sicuramente alla portata delle ragazze. Da qui alla fine del campionato ci aspettano tutte finali per tentare di risalire la classifica».
(fonte Don Bosco Cannara)

Commenti

comments

Andrea Sacco
By Andrea Sacco gennaio 27, 2015 08:00