Giovi e De Cecco applaudono la Sir Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 25, 2015 17:00
Giovi-DeCecco

Andrea Giovi e Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

È tornata finalmente alla vittoria in Superlega la Sir Safety Umbria Volley Perugia. Il successo al tie-break di ieri sera con Latina è valso il primo hurrà del 2015 in campionato e, con i due punti conquistati, la conferma del quinto posto in classifica. Due punti molto sofferti, ma fortemente voluti dai block-devils del presidente Sirci che hanno saputo reagire, sotto due set ad uno, e trovare un successo salutato dall’applauso del pubblico del Pala-Evangelisti. Il match di ieri ha visto Grbic operare durante la gara diversi cambi per trovare la giusta quadratura, con i giocatori che hanno probabilmente anche risentito delle fatiche di Champions di quarantotto ore prima con il Tours. Gli innesti di Barone, Sunder ed anche Paolucci hanno portato energie fresche, fisiche e mentali, ai compagni. Al resto ha pensato un fenomenale Atanasijevic. L’opposto serbo, sempre più re dei bomber della Superlega con 338 palloni vincenti, ieri ha messo a terra 38 punti (trentaquattro attacchi vincenti, tre ace ed un muro) confezionando il personale best scorer da quando veste la maglia della Sir (il precedente era di 34 punti realizzati nella semifinale di coppa Italia dello scorso anno). Adesso per Perugia l’ennesima fatica ravvicinata di questo periodo davvero super intenso. Dopodomani infatti è in programma l’ultima giornata della pool G di champions league in quel di Ankara con la squadra che, seppur già matematicamente qualificata e prima del raggruppamento, partirà domani per onorare al meglio il match contro i vice campioni d’Europa in carica. I commenti sul post Latina sono di due dei protagonisti in campo, partendo dal libero Andrea Giovi: «L’abbiamo sudata tanto, siamo stati bravi a rientrare in partita dopo un buon primo set. Ci siamo persi e poi ritrovati contro un avversario tosto che ci ha  messo parecchio in difficoltà. È stata molto dura ma alla fine l’abbiamo spuntata. Sappiamo che dobbiamo lavorare, credo che non abbiamo ancora molta consapevolezza dei nostri mezzi e queste battaglie ci possono aiutare a capire che possiamo fare belle cose quest’anno. Le fatiche di Champions? Un po’ forse le abbiamo accusate. Mancava un po’ di energia in campo, star sempre con la testa a mille non è facile con tanti impegni ravvicinati. Direi che siamo stati bravi a rimanere a galla. Ora andiamo ad Ankara con tranquillità, quella che speravamo di avere già all’inizio del girone che siamo stati bravi a conquistarci addirittura con il primo posto matematico». Il regista argentino Luciano De Cecco aggiunge: «È bello sorridere dopo tanta fatica. Ce la siamo vista brutta, poi con vari cambi abbiamo trovato l’atteggiamento giusto. È stata una gara punto a punto, abbiamo vinto noi, poteva vincere anche Latina. È un successo fortemente voluto. Quando Atanasijevic è in serata dobbiamo approfittarne. Lui è stato bravo e concentrato, la squadra ha capito la situazione ed ognuno ha dato il proprio contributo per raggiungere una vittoria che è di tutti. I cambi? La nostra è una squadra lunga, ci alleniamo duro e tutti possono cambiare la partita. Sunder ad esempio ha fatto ottime cose in difesa che non è il suo forte. Questo è giocare di squadra e così abbiamo vinto».
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 25, 2015 17:00