La Clt Terni lascia a secco Acquasparta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 12, 2015 17:00
Bisonni Giordano (attacco)

lo schiacciatore ternano Giordano Bisonni in attacco (foto Roberto Pierangeli)

Tutto facile per la Clt Terni che nella dodicesima giornata di serie C maschile porta via tre punti importanti dal palazzetto della Clitunno Acquasparta. I gialloblu devono fare a meno di Capotosti e Coach Campana si affida al sestetto già provato contro Chiusi la settimana scorsa e che sembra essere un ottima soluzione: Fratini al palleggio, Campana opposto, Pacciaroni e Bisonni di banda, Coccetta e Cesaroni centrali e Moroni libero. La squadra aziendale parte da subito con un consistente vantaggio nel punteggio grazie ad un Cesaroni in ottima forma e ad un attenzione generale di tutta la squadra che sarà mantenuta per tutta la gara. Anche nel secondo set gli ospiti acquisiscono un margine consistente di vantaggio vanificando i pochi spunti degli acquaspartani Tosti e Ciotti che ce la mettono tutta ma vedono vanificare i propri sforzi da una correlazione muro-difesa della squadra ternana molto efficace. Nell’ultimo parziale la squadra del patron Buttarini ci crede di più con l’opposto Gentili sugli scudi ma la differenza tecnica e fisica tra le due squadre è troppo evidente e i gialloblu si aggiudicano set e partita senza mai soffrire. Ora i ternani dovranno continuare a giocare con quest’ atteggiamento visto che sabato 17 gennaio al Pala-Itis affronteranno i terribili giovani di Bastia Umbra che all’andata si sono imposti per tre ad uno.
CLITUNNO ACQUASPARTA – CLT TERNI = 0-3
(13-25, 14-25, 20-25)
ACQUASPARTA: Tosti 11, Ciotti 7, Gentili 5, Marcelli L. 5, Cerri 4, Rocchi 1, Silvestri (L), Serafini, Saveri, Buttarini. All. Fabrizio Buttarini.
TERNI: Cesaroni 15, Pacciaroni 12, Campana 11, Bisonni 7, Coccetta 7, Fratini 3, Moroni (L), Renzini, Cipiccia P, Cipiccia S, Serpetti. All. Mario Campana.
Arbitro: Alessandro Arcangeli Carosi.
(fonte Polisportiva Clt Terni)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 12, 2015 17:00