La Cm Studio Terni trova il tempo giusto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 12, 2015 11:00
Pettini Barbara (piazza)

la schiacciatrice ternana Barbara Pettini piazza un attacco

Le ore corrono veloci in serie C femminile, colpa e merito delle lancette; tempo assai vicino all’incontro pregresso. Lo è. Se ti giri c’è alle spalle una vittoria e ancora la vedi scodinzolare dalla gioia. Non è stato così ovvio e semplice, però è stato. E allora ci si ritrova dentro il rettangolo ‘magico’ con aspettative, speranze e determinazione. Quindi, nonostante il libro appena letto non ci sia dispiaciuto, è necessario cambiare pagina e guardare cosa ci riserva il nuovo, la prefazione. Primo capitolo tempo e movimento. Movimento giusto fatto di guizzi ed estro e il tempo è tutto a favore di vento. Scorre veloce ma non dispiace. Ha in serbo un vantaggio lungo e disteso, anche l’aria si è addolcita, uno a zero per la Cm Studio Terni. Secondo tempo, dove i secondi inseguono i minuti e le ore non ci stanno. Tutto molto rapido e, per un po’, si balla di meno. Vantaggi iniziali per Avis Magione quando, a rintocchi di campana, ci pensano le buone battute, tutte ternane, a cambiare sorte e giornata. Una dietro l’altra e anche il punteggio sovverte i numeri e raggiunge la parità sul 10-10 e poi si vola e a farlo è, ancora una volta, la squadra di casa. Terzo capitolo, un po’ di suspense perché, altrimenti, il libro potrebbe annoiare. Belle frasi, tutto ben costruito, però editori e lettori desiderano qualcosa che tenga il fiato sospeso e dilati sempre e comunque lui: il tempo. Si parte con un buon vantaggio ospite (1-6 e 11-15), ma poi arriva il pareggio. L’orologio vede sempre la stessa ora, per entrambi gli schieramenti (20-20). Proprio nelle ultime pagine, ne mancano davvero poche, praticamente due o forse una sola, quando ti rammarichi e ti dispiaci perché dovrai chiuderle e sceglierne altre restando un po’ solo e un po’ orfano, un giro di foglio schioccante e sei alla fine con la pennellata ‘palleggiata’, come la Gioconda sta alla sua espressione. Infatti “si ama per un sorriso, per uno sguardo, per una spalla” e che spalla! Proust aveva proprio ragione. E Terni, per questo, adora il tempo che scorre, così, come sabato sera.
CM STUDIO TERNI – AVIS MAGIONE = 3-0
(25-13, 25-20, 26-24)
TERNI: Ascani 9, Lucidi 8, Bordoni 8, Eresia 7, Pettini 6, Rossi 1, Dionisi (L), Compagnucci 7, Carlino 3. N.E. – Di Patrizi, Varazi, Lucchi. All. Lucia Corazza.
MAGIONE: Sacco 13, Cardinali 9, Baldoni 5, Alessandrini 3, Bertinelli 3, Cornicchia, Lustri (L), Fanelli 2, Alunno Aleandri 1, Fiorenzoni. N.E. – Della Bina, Arcioni. All. Luca Randone.
Arbitro: Chiara Santucci.
CM STUDIO (b.s. 7, v. 10, muri 3, errori 14).
AVIS (b.s. 13, v. 3, muri 5, errori 14).
(fonte Bosico Terni)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 12, 2015 11:00