La Zambelli Orvieto cerca in casa i miglioramenti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 23, 2015 08:00
Bigini-Ubertini

Diletta Bigini e Serena Ubertini (foto Michele Benda)

Quello presente è sicuramente un fine settimana di grande interesse per la Zambelli Orvieto che, dopo essere tornata in quinta posizione, cerca di mantenere l’andatura ed accorciare dalla vetta. In questo campionato di serie B1 femminile le sorprese non mancano e la volontà del club biancoverde è quella di mettere subito altro fieno in cascina per terminare al meglio la prima metà della stagione. Si disputa sabato 24 gennaio alle ore 18 la tredicesima giornata e la compagine umbra scende in campo nel suo palazzetto dello sport Alessio Papini per affrontare la temibile Lucky Wind Trevi, compagine decima in classifica e proveniente da uno stop interno contro la capolista. È la prima di tre gare interne consecutive per la compagine rupestre che giunge al giro di boa del calendario con una gara da recuperare in campionato (mercoledì 28 gennaio)) e con l’impegno della gara di ritorno dei quarti di finale di coppa Italia che incombe (sabato 31 gennaio). Sono scontri che presentano un coefficiente di difficoltà notevole, e che costringono a moltiplicare gli sforzi per tentare di rimanere in corsa su tutti i fronti, sia quello che porta ai play-off e sia quello che conduce alle final-four. Lo staff tecnico composto dal tandem di allenatori Marco Gobbini ed Alessandro Magnaterra, ha preparato la partita studiando la forte avversaria ma con la consapevolezza che un ruolo determinante in questo tipo di scontri sarà rivestito dall’aspetto mentale. Essendo un derby regionale, nel confronto bisognerà saper gestire al meglio le emozioni per evitare di lasciarsi trasportare dall’impeto del gioco e perdere la lucidità, caratteristica che mai come in queste occasioni si rivela determinante. A cercare di caricare le compagne è capitan Serena Ubertini, la schiacciatrice è l’unica ex in campo e non ha mai fatto mancare il suo apporto ma la fiducia delle orvietane risiede anche nella intercambiabilità di alcuni elementi con la centrale Diletta Bigini che è pronta a raccogliere il guanto di sfida e che ha risposto presente ogni volta che è stata chiamata in causa. Le trevane coordinate dal tecnico Gian Paolo Sperandio contano su elementi molto giovani che sono di sicura prospettiva e che possono fornire prestazioni di spessore, la vigilata speciale è la centrale Lisiena Volaj nonché la palleggiatrice Monia Pietrolati, unici due elementi esperti della formazione. Possibile formazione orvieto: Mazzini in regia, Biccheri opposta, Kotlar e Tiberi centrali, Ubertini e Rossini martelli-ricevitori, Andreani libero. Probabile starting-six Trevi: Pietrolati ad alzare in diagonale con Capezzali, Volaj e Ragnacci al centro della rete, Meniconi e Pistocchi schiacciatrici ricevitrici, Piccari libero. Arbitreranno l’incontro Giorgia Adamo e Piera Usai.
(fonte Volley Team Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 23, 2015 08:00