Marco Gobbini: «Voglio un Orvieto di carattere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 8, 2015 22:00
Gobbini Marco

Marco Gobbini

Parola d’ordine rimboccarsi le maniche in casa della Zambelli Orvieto che dopo la sconfitta di fine anno in campionato e quella di inizio 2015 in coppa cerca di tornare protagonista nel palcoscenico della serie B1 femminile. Ma se è vero che il vertice della classifica detenuto da Pesaro è già lontano (dieci i punti di distanza), è altresì certo che le umbre sono ancora in piena corsa per i play-off e possono continuare a lottare per un obiettivo prestigioso (tre le lunghezze di ritardo). Le ragazze del presidente Flavio Zambelli sono tornate in palestra con la precisa volontà di continuare quel processo di crescita che era stato intrapreso nella prima parte dell’anno e stanno lavorando sodo per recuperare terreno sulle migliori. Le biancoverdi in questo momento sono seste in classifica e nel prossimo turno osserveranno una pausa dovuta allo spostamento del match con Casal De’ Pazzi che è priva di molte atlete del giro della nazionale juniores impegnate in tornei internazionali. Le ostilità riprenderanno il 18 gennaio con la trasferta a Todi che, essendo quinta, allo stato attuale è la più diretta antagonista, logico pertanto che la concentrazione sia davvero altissima dalle parti del palazzetto Alessio Papini. La priorità adesso è pensare al gruppo, un collettivo che ha dimostrato di avere tante risorse, il tecnico Marco Gobbini inquadra così il momento: «Il periodo è buono, tutta la squadra sta lavorando duramente e con lo spirito giusto. Stiamo mettendo a punto alcune situazioni di gioco, lavorando sui dettagli possiamo crescere ancora. La squadra dopo la partita di coppa ha ancora più voglia di riscatto». L’allenatore di origine chiusina prova a concentrare le sue attenzioni sulla correlazione muro-difesa dalla quale spera di ottenere le prime risposte per invertire una tendenza che possa rendere più gratificante la restante parte della stagione. «Stiamo lavorando molto sull’aspetto del muro e della difesa, è proprio da quest’ultimo fondamentale che si capisce la vera mentalità di una squadra. Stiamo inoltre effettuando allenamenti specifici per i singoli ruoli. Personalmente penso che si possa migliorare sempre e giocare ogni singola palla come fosse l’ultima per vincere la partita, a partire dall’allenamento. Dobbiamo essere squadra e ragionare da squadra, l’atteggiamento da tenere in campo può emergere in maniera evidente nei fondamentali di seconda linea». Nel programma della formazione rupestre sino a venerdì ci sono allenamenti, sabato e domenica saranno liberi mentre la prossima settimana è prevista una partita amichevole martedì 13 gennaio che sarà disputata tra le mura amiche contro il Trevi.
(fonte Volley Team Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 8, 2015 22:00