Monteluce penalizzata, cede al tie-break

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 20, 2015 09:30
Tini-Servettini (muro)

l’orvietano Luca Pasquini in attacco ed i perugini Alberto Tini e Daniele Servettini a muro (foto Filiberto Mariani)

Segni di ripresa per lo Strike Team Monteluce che dopo la batosta patita nella gara casalinga di sabato scorso, si batte alla pari con la capolista, anche se il risultato finale non gli rende giustizia. Finisce infatti ancora al tie-break la sfida tra le prime due della classe in serie C maschile e questa volta è la Autotrasporti Ciotti Orvieto ad avere ragione, anche se una grossa mano alla squadra della Rupe è stata data dalla coppia arbitrale che nei momenti topici dell’incontro hanno preso decisioni palesemente parziali. I perugini, sempre orfani di Schepers e Schippa, comunque, si sono ben comportati, sciorinando un gioco di buona qualità e tornando ad essere incisivo sia a muro che al servizio; i padroni di casa, dal canto loro, pur privi del forte opposto Belli, hanno offerto anch’essi una buona prova con Luca Pasquini e Palmucci in evidenza. La gara, è risultata piacevole ed intensa, ed avrebbe fatto volentieri a meno della cattiva gestione e incompetenza della coppia arbitrale, sicuramente non all’altezza della situazione. Coach Bellavita manda in campo Polidori-Tini, Servettini-Damiani, Ferraro-Antonelli con Cascianelli libero, mentre il tecnico Cruciani schiera Pasquini A.-Bernardis, Ricci-Stella, Pasquini L.-Taddeo con libero Biancalana. Partono bene gli ospiti con Ferraro e Servettini (3-7) per poi raggiungere il massimo vantaggio con Damiani (5-11). Cruciani utilizza gran parte della panchina ed i nuovi entrati recuperano; in men che non si dica la gara si riequilibra (10-12). I perugini non riescono a scrollarsi di dosso Orvieto e solo due ‘muroni’ di Damiani alla fine fanno la differenza per l’uno a zero. Il secondo set ricalca l’andamento del primo con Monteluce che va subito avanti (7-10) ed Orvieto che tenacemente recupera (13-12). Capitan Polidori, assistito dalla buona ricezione, predilige il gioco al centro e Servettini e Damiani sono molto prolifici; i padroni di casa si affidano prevalentemente a Luca Pasquini e mantengono il vantaggio (20-17). Bellavita getta nella mischia Bigini per Polidori ed i due ace confezionati dal giovane palleggiatore rimettono in partita i perugini con Damiani che è di nuovo il finalizzatore finale per il raddoppio. In vantaggio per due a zero, lo Strike Team si rilassa troppo e Orvieto scappa subito (6-3). Sale l’intensità della gara con Palmucci che si mette sulle spalle la squadra non facendo rimpiangere Belli. Monteluce recupera di nuovo con Bigini al servizio andando in vantaggio (16-18), ma Orvieto gagliardamente piazza un altro break (21-20). Finale al cardiopalmo con le squadre che danno il meglio di loro; Palmucci e Pasquini da una parte e Antonelli e Servettini dall’altra siglano i punti del concitato finale che, dopo una interminabile serie di set-point per Orvieto e match-point per Monteluce, si chiude con il fatale errore del fresco entrato Piersanti. Nel quarto frangente la formazione di Bellavita accusa il colpo e perde lo smalto iniziale; Orvieto ne approfitta e prende vantaggio (7-4). Palmucci è ancora protagonista ma più di tutto pesano gli errori dello Strike Team (18-14). Staccini va in campo per lo spento Tini ed è molto incisivo sia in attacco che a muro, ma è Servettini che cerca di riacciuffare il risultato con i suoi tre ace consecutivi. Il tentativo di recupero viene vanificato da un paio di invasioni ‘fantasma’ fischiate e dal servizio sbagliato di Paffarini che rimanda il verdetto. Il tie-break vede uno Strike Team ringalluzzito che piazza subito il break con Antonelli e Staccini (4-7). Nonostante alcuni brutti errori Monteluce cambia campo in vantaggio, per poi piazzare subito un altro break che sembra scrivere il finale di gara (11-13). L’ottima murata di Staccini che potrebbe dare ai perugini tre palle-match viene cancellata da una decisione veramente iniqua e non contenti gli arbitri infieriscono con un cartellino rosso allo stesso Staccini, autore di una blanda protesta e rimettono in corsa Orvieto; il servizio di Luca Pasquini e le sue pipe danno la vittoria del match alla squadra di casa lasciando Monteluce con un po’ di amaro in bocca per il risultato finale anche se la soddisfazione della prestazione offerta resta.
AUTOTRASPORTI CIOTTI ORVIETO – MONTELUCE STRIKE TEAM = 3-2
(23-25, 22-25, 31-29, 25-22, 15-13)
ORVIETO
: Pasquini L. 25, Palmucci 17, Taddeo 9, Ricci 8, Stella 7, Pasquini A. 6, Biancalana (L1), Franzini 2, Bernardis 1, Volpe, Impannati, Taddei (L2). All. Simone Cruciani.
MONTELUCE
: Servettini 21, Damiani 18, Antonelli 13, Polidori 8, Staccini 7, Tini 7, Cascianelli (L), Ferraro 3, Bigini 3, Piersanti, Magnino. All. Andrea Bellavita.
Arbitri: Natalia Bernardino ed Alessandro Arcangeli Carosi.
CIOTTI (b.s. 15, v. 8, muri 10, errori 19).
STRIKE TEAM (b.s. 15, v. 12, muri 14, errori 26).
(fonte Polisportiva Monteluce)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 20, 2015 09:30