Sir Perugia da rivedere per Giovi e Buti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 4, 2015 18:35
Giovi-DeCecco-Buti

Andrea Giovi, Luciano De Cecco e Simone Buti

Condizioni monitorate, ma in miglioramento! È questa la prima notizia, la più importante e la più piacevole, il giorno dopo la sconfitta con Modena della Sir Safety Perugia. Il tifoso bianconero colto ieri da un malore durante il primo set del match del Pala-Evangelisti è cosciente e, con tutte le precauzioni del caso, le indicazioni che arrivano oggi inducono all’ottimismo. Dopo i momenti di grande paura di ieri sera, è davvero doveroso elogiare ed evidenziare il tempestivo ed efficiente intervento degli addetti al servizio sanitario presenti nell’impianto di Pian di Massiano. Un intervento decisivo che, unito alla collaborazione del pubblico presente ed alla sospensione della partita, ha permesso al tifoso di ricevere cure immediate e di scongiurare il peggio. In casi del genere la pallavolo, lo sport, passano in secondo piano. Il campo ha invece dato come responso la sconfitta dei block-devils per mano della capolista. Una sconfitta che, unita ai risultati degli altri campi, ha allungato le distanze di Perugia dal vertice. Rimane saldo al momento il quarto posto, ma Verona, vincendo in casa contro Treia, si è portata ora a due sole lunghezze di distanza. E proprio Verona dopodomani al Pala-Evangelisti sarà il temibile avversario nei quarti di finale di coppa Italia. Una gara secca che dà l’accesso alle final-four del prossimo fine settimana. Una gara nella quale i ragazzi di Grbic sono chiamati ad una pronta reazione sia sotto l’aspetto tecnico che caratteriale per raggiungere l’importante obiettivo e staccare il biglietto per il Pala-Dozza di Bologna. Una gara nella quale sarà al solito importante il supporto del pubblico di casa, anche ieri sera straordinaria presenza al palazzetto. In occasione del match in programma il giorno della Befana (non sono validi gli abbonamenti stagionali), il costo del biglietto per tutti i settori del palasport è di euro 13 (ridotto euro 5 per tutti i settori per i bambini dai 4 ai 7 anni) e sarà anche l’occasione per gli sportivi perugini per partecipare ad un atto di beneficienza. Martedì pomeriggio infatti una parte dell’incasso (tre dei tredici euro del costo del biglietto) sarà devoluta in beneficienza all’Associazione Avanti Tutta Onlus di Leonardo Cenci, partner e grande amico della Sir. Possibilità di prevendita ancora domani pomeriggio all’Outlet della Sir Safety System a Santa Maria degli Angeli dalle ore 15 alle ore 19. Un’altra occasione dove far sentire ai bianconeri il calore degli sportivi ed in più la possibilità di contribuire ad una nobile causa. Tornando al match di ieri, queste le considerazioni del libero perugino Andrea Giovi: «Il 2015 non è iniziato come speravamo. Siamo stati a tratti bravi e bisogna prenderne atto, ma mollare l’intera posta a neanche metà del quarto set non va bene. Partite di questo tipo vanno giocate a viso aperto dall’inizio alla fine. Inizialmente lo abbiamo fatto, siamo stati sul pezzo, poi vinci o perdi per dei dettagli e questo ci sta contro un avversario di grande livello. Però poi non possiamo smettere di farlo anche perché una squadra come Modena ti dà una mano ad andare nella buca. Adesso dobbiamo essere bravi a prendere il buono di ieri, resettare e portarcelo per il quarto di finale con Verona, gara che è già alle porte e che, se saremo bravi, ci porterà a giocare per la coppa». Il centrale Simone Buti sottolinea: «Ci tenevamo a far bene davanti nostro pubblico. Ci piaceva vincere, ma purtroppo è andata così. Contro squadre forti come Modena non puoi permetterti niente. A tratti abbiamo giocato una buona pallavolo e portato a casa il secondo set. Però nel punto a punto del terzo set qualche imprecisione ha determinato l’esito della partita ed in quei casi bisogna essere bravi e cinici nel portare a casa quei punti che sono fondamentali. Il rammarico più grande è l’ultimo set nel quale non abbiamo giocato mollando alla prima difficoltà e questo non deve accadere. Dopodomani ci attende il quarto di coppa che vuol dire tanto per la nostra stagione. Dobbiamo scendere in campo più aggressivi. Verona è una squadra tosta, sarà un’altra partita difficile e dovremo giocare alla perfezione. Speriamo di farcela perché ci teniamo tanto».
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 4, 2015 18:35