La Ciotti Orvieto soggioga il team di Bastia Umbra

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 20, 2015 15:25
Ricci Alessandro (attacca)

Autotrasporti Ciotti Orvieto in attacco con lo schiacciatore Alessandro Ricci (foto Filiberto Mariani)

Una vera e propria battaglia quella giocata sabato sera in casa della Sir Gherlinda Bastia che ha visto fronteggiarsi per circa due ore nei play-off di serie C maschile i giovani locali allenati da Andrea Piacentini e i ragazzi della Autotrasporti Ciotti Orvieto guidati da coach Simone Cruciani. Il primo set parte sul filo dell’equilibrio spezzato a metà frazione da un terrificante turno al servizio di Cricco, il giovane palleggiatore porta la sua squadra a più tre e costringe Cruciani a chiamare il primo time-out. Al ritorno in campo si ristabilisce la parità ma Orvieto non riesce mai a mettere la testa avanti. Sul 22-22 l’allungo finale lo dà Ricci che con un bel turno in battuta chiude. Si ritorna in campo e i padroni di casa continuano a randellare in attacco e battuta. Maracchia è ispiratissimo e fa male ogni volta viene chiamato in causa (18-11). Cruciani è costretto a cambiare qualcosa; entra Taddeo per Palmucci, Franzini per Ricci e, soprattutto, Impannati per Pasquini,. Sarà il giovane palleggiatore classe 1998 a dar la scossa che serviva in quel momento, tre punti in un amen (due muri e un attacco) e i giochi si riaprono. Il duello si protrae ai vantaggi con Orvieto che sciupa anche due set-point ma alla fine deve arrendersi al micidiale colpo in diagonale da posto-due dell’infermabile Maracchia. Nella terza frazione Bastia Umbra tira un po’ il fiato e Orvieto ne approfitta conducendo il set per tutta la sua durata. Quando tutto sembra delinearsi verso una tranquilla vittoria dei rupestri, i locali rialzano la testa e continuano a battagliare su tutti i palloni. In difesa sono precisissimi e minano le sicurezze delle bocche di fuoco orvietane. Tornano gli spettri del secondo parziale quando il punteggio segna 16-12. Torna Taddeo per Palmucci e si fa subito protagonista con un turno al sevizio che riporta sotto la sua squadra. Il punteggio comunque è sempre in mano dei ragazzi terribili che si trovano avanti sul 20-15 poi 22-18 e infine 24-22. Tutto ciò che di buono era stato fatto nella trasferta di Terni sembra dimenticato per gli ospiti. Cambio palla con diagonale stretta di Taddeo, in battuta va Luca Pasquini che sull’azione di cambio palla avversario difende l’attacco di Zampolini e infila una pipe (24-24). Qui sale in cattedra Taddeo che nel giro di poche azioni mette a terra un gran muro su Maracchia e sporca il pallone decisivo sempre sull’opposto bastiolo. L’ultima palla è del ‘cobra’ Belli che contro il muro a tre gioca un fantastico mani fuori e chiude una bella quanto sofferta partita. A fine gara coach Simone Cruciani è raggiante: «Abbiamo vissuto una marea di emozioni, dalla quasi consapevolezza di aver rovinato il nostro cammino alla vittoria insperata della partita nel quarto set. Devo fare i miei personali complimenti ai nostri avversari per la qualità del gioco che hanno messo in campo stasera ma allo stesso tempo devo farli ai miei ragazzi, hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo e la vittoria di stasera è dell’intero collettivo. Le notizie arrivate dagli altri campi con la sconfitta di Sansepolcro e di Monteluce rendono ancora più importante questa vittoria, ma sarebbe da folli illudersi che i giochi siano già fatti. Il nostro pensiero da ora è proprio Monteluce, abbiamo da vendicare una dolorosa sconfitta e per farlo avremo bisogno di tanto calore da parte del nostro pubblico».
SIR GHERLINDA BASTIA – AUTOTRASPORTI CIOTTI ORVIETO = 1-3
(22-25, 29-27, 20-25, 26-28)
ORVIETO: Belli 23, Pasquini L. 16, Ricci 12, Palmucci 8, Stella 8, Pasquini A. 5, Biancalana (L1), Taddeo 4, Impannati 3, Franzini 1, Taddei (L2). All. Simone Cruciani.
BASTIA UMBRA: Maracchia 24, Zampolini 14, Guerrini 11, Bucciarelli 11, Micheli 6, Cricco 5, Giannetto (L1), Baldassarri. All. Andrea Piacentini.
Arbitri: Diletta Roccaforte e Claudia Colucci.
(fonte Libertas Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 20, 2015 15:25