La Sir Perugia prepara il riscatto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 14, 2015 15:00
Sir Safety Perugia (campo)

gli atleti della Sir Safety Perugia in mazzo al campo (foto Michele Benda)

Giorni di intenso lavoro per la Sir Safety Perugia tra le mura amiche del Pala-Evangelisti. I block-devils stanno preparando gara-due dei quarti di finale play-off, in programma a Verona domenica 19 aprile, con in testa un unico obiettivo, rimettere in equilibrio la serie con una vittoria per tornare a Perugia. Mentre per questa settimana l’obiettivo di Grbic e del suo staff è far resettare nelle teste dei giocatori la sconfitta in gara-uno. Sconfitta figlia di diversi fattori, sia di ordine tecnico che mentale. Ma guardando i numeri della prima sfida è evidente, e lo ha spiegato proprio ieri Grbic, che la Sir dovrà lavorare meglio al servizio. Il saldo del match di sabato scorso dice diciotto errori diretti e solo tre ace, ma soprattutto l’impressione (suffragata dal 50% di positiva) che la ricezione avversaria abbia dato al regista Coscione spesso palla buona per poter giocare ogni tipo di soluzione offensiva. Al contrario la battuta di Verona ha sovente messo in crisi la seconda linea bianconera, scavando gap decisivi nel primo set, nel terzo, nella fase iniziale del quarto ed anche nella parte finale del quinto. I temuti Gasparini e Sander hanno fatto il bello e cattivo tempo dalla linea dei nove metri ed anche in questo caso i numeri non mentono (stessi errori al servizio per gli scaligeri, ma il triplo degli ace messi a segno) perché i due atleti hanno sostato molto più frequentemente in zona-uno (24 volte l’americano, 23 lo sloveno) rispetto ad esempio a Vujevic ed Atanasijevic (i più impegnati nel fondamentale con 18 e 17 tentativi). Questa problematica si è riflessa poi a muro e non inganni il fatto che Perugia alla fine aveva più vincenti di Verona (11 contro 9), perché oltre la metà dei ‘block’ bianconeri si sono concentrati nella rimonta del quarto parziale. A questi aspetti tecnici va infine aggiunto un approccio mentale non positivo della Sir che in trasferta dovrà certamente scendere in campo con altro piglio ed altra determinazione. Il primo turno dei quarti di finale (che si chiuderà domani con la sfida tra Trento e Molfetta) ha detto a chiare lettere che i play-off sono altra cosa rispetto al campionato, che gli errori pesano cento volte di più, che freddezza e carattere devono essere al top su ogni singolo punto. Ma capitan Vujevic e compagni credono nell’impresa di rovesciare la serie. E non sono certo gli unici. La tifoseria bianconera infatti è in fermento per organizzare la trasferta di Verona. I Sirmaniaci non mancheranno al Pala-Olimpia e daranno fondo a tutte le loro energie per essere, come sempre, accanto alla squadra. Squadra che, a ranghi completi, svolgerà una settimana di allenamenti completa e con il consueto programma che prevede sedute fisiche alternate a quelle sul campo. Tutto questo prima della partenza di sabato per Verona. Per una partita che, questo è il pensiero che aleggia a Pian di Massiano, possa essere davvero la svolta della post season della Sir!
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 14, 2015 15:00