Perugia – Verona sotto la lente d’ingrandimento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 8, 2015 11:40

Giani-Grbic

Andrea Giani e Nikola Grbic (foto Stefano Indino)

Parte la volata della Sir Safety Perugia verso l’inizio dei play-off! I block-devils del presidente Sirci sono in piena preparazione in vista di gara-uno dei quarti di finale con Verona, match in programma al Pala-Evangelisti sabato 11 aprile alle ore 17,45 e sudano con impegno e dedizione tra le mura amiche dell’impianto di Pian di Massiano. Tutti a disposizione gli uomini in bianconero che alternano sedute fisiche ad altre ‘di campo’ per oliare meccanismi di gioco e studiare le mosse tattiche per fronteggiare la compagine scaligera. Avversario ormai noto agli esperti delle statistiche di Perugia. I veneti infatti sono rivali già affrontati tre volte quest’anno dalla Sir con il campo che ha detto finora di due vittorie perugine (andata della Superlega e quarto di finale di coppa Italia, entrambi in casa) ed un successo veronese (ritorno di Superlega, in trasferta). Sulla carta, e guardando gli scontri diretti fin qui disputati, un quarto di finale molto equilibrato e che promette scintille. Un quarto che i numeri del campionato possono aiutare a sviscerare un po’ tutto il profilo tecnico-tattico. Tanto per iniziare si affrontano la terza miglior ricezione del campionato (Perugia con il 34,4% di perfetta è dietro solo a Milano e Trento con il 35,4% con capitan Vujevic solito interprete eccellente nel fondamentale) ed il secondo miglior servizio (Verona con 146 ace ha fatto peggio solo di Modena con 151 e vanta in campo il primatista nella speciale classifica, lo sloveno Gasparini che ha chiuso la stagione regolare con 43 battute vincenti). È chiaro quindi che una chiave importante per i bianconeri sarà contenere la furia dai nove metri degli scaligeri e dare a De Cecco i rifornimenti ottimali per gestire al meglio la fase offensiva. Altro tema sicuramente interessante sarà l’attacco contro il muro, i veronesi con 243 block vincenti (oltre la metà realizzati dalla coppia di centrali Anzani-Zingel) sono assai pericolosi sotto rete, mentre i perugini possono vantare tra le proprie file il miglior marcatore del campionato cioè Aleksandar Atanasijevic, primatista anche negli attacchi vincenti (451, addirittura 4,90 per ogni set disputato). E, se gli aspetti tecnici e tattici saranno importanti, grande valore avrà anche la componente mentale e motivazionale. Entrambe le contendenti arrivano al confronto diretto con ambizioni di semifinale e con due piazze alle spalle importanti e passionali. Nella preparazione pertanto i due tecnici Grbic e Giani (due grandi del passato, protagonisti di tanti play-off scudetto sul campo e curiosamente entrambi tecnici di nazionali, quella serba Grbic e quella slovena Giani) toccheranno probabilmente più volte il tasto del carattere e dell’approccio al match. Perché nei play-off cambia tutto, si azzera tutto (lo diceva proprio ieri l’allenatore bianconero) e bisogna essere bravi a non pensare agli errori commessi, ma guardare solo avanti. Perugia è pronta. Lo è la squadra e lo sono i tifosi, in fermento per sabato pomeriggio per assicurare dagli spalti il loro incessante e splendido supporto ai giocatori. Sarà un Pala-Evangelisti vestito a festa per accogliere il grande spettacolo del volley maschile. Uno spettacolo da non perdere!
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 8, 2015 11:40