Sir Perugia, per continuare a sognare c’è da battere Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 27, 2015 15:00
DeCecco-Sunder-Beretta (grinta)

Luciano De Cecco, Joseph Sunder e Thomas Beretta (foto Michele Benda)

Vincere per alimentare il sogno della pallavolo perugina! È questo l’imperativo e l’unica strada per restare in corsa della Sir Safety Perugia che ospita domani sera, il via è alle ore 20,30, la Energy T.I. Diatec Trentino per gara-due della semifinale scudetto. Dopo la vittoria dei trentini in gara-uno sabato scorso (la quarta su quattro confronti stagionali), non hanno alternative capitan Vujevic e compagni se vogliono allungare la serie e giocarsi poi l’ingresso in finale nell’eventuale spareggio. Per questo, rientrati da Trento, i ragazzi si sono subito immersi all’interno del Pala-Evangelisti per un paio di sedute tecniche e tattiche e per recuperare mentalmente e fisicamente la miglior condizione. I play-off, lo sanno bene gli interpreti in campo, sono un mini campionato dove bisogna essere capaci di azzerare ogni volta tutto, sia questo tutto una bella vittoria o una brutta sconfitta. E la Sir lo ha già provato più volte nella serie dei quarti con Verona. Per questo Grbic ha focalizzato fin da subito l’attenzione su gara-due di domani, cercando i giusti correttivi da apportare. Domani sera, frase anche piuttosto ovvia, ci vorrà la miglior Perugia contro la regina della regular season della Superlega. Sia come gioco, sia soprattutto dal punto di vista mentale e della rabbia agonistica perché partite del genere si giocano certamente con buoni bagher o palleggi precisi, ma soprattutto con cuore caldo e testa fredda. Una mano, forse anche tutte e due, i bianconeri la avranno dagli spalti. Con la prevendita che, nonostante i pochi giorni a disposizione, procede a vele spiegate, si prepara un Pala-Evangelisti ‘extralusso’ domani sera per gara-due. Il giorno infrasettimanale non sembra mettere pensiero al popolo perugino delle schiacciate che salirà in gran numero a Pian di Massiano e che rappresenterà una spinta grandissima per i ragazzi, il famoso e fondamentale settimo uomo in campo. Tutti a disposizione per Grbic che confermerà al via il 6+1 tipo con De Cecco ed Atanasijevic in diagonale, Buti e Beretta al centro, capitan Vujevic e Christian Fromm in posto quattro e Giovi libero. In panchina, per dare il proprio contributo alla causa, gli altri block-devils Paolucci, Barone, Maruotti, Sunder, Fanuli e Tzioumakas. Sarà una ‘prima’ a livello mondiale il match di domani sera. Il grande spettacolo di Perugia-Trento è stato infatti scelto come World Match, un test in streaming internazionale che potrà essere visto in tutto il mondo con commento live in inglese. Inutile sottolineare il grande orgoglio ed il grande piacere della società bianconera per poter essere protagonista di un evento così importante. Passando a Trento, anche per Stoytchev rosa al completo con probabile conferma del sestetto di sabato con Zygadlo e Nemec coppia di posto-due, Solè e Birarelli centrali, Lanza e Kaziyski in banda e Colaci libero. Lo si è visto nella prima sfida, muro e servizio di Trento fanno paura, al pari della batteria di attaccanti. E, lo si è detto all’inizio, ci vorrà davvero la miglior Perugia. Ma lo sport insegna che, proprio in situazioni difficili come quella di domani, esce spesso il meglio. Basta crederci, basta volerlo. Sarà grande match e grande spettacolo al Pala-Evangelisti! E tutti insieme, squadra e tifosi, tutto è possibile! La presentazione del direttore sportivo Benedetto Rizzuto: «Siamo tornati da Trento con un po’ di amarezza, ma al tempo stesso con la consapevolezza che abbiamo le carte in regola per giocarcela e la voglia di riscatto davanti ai nostri tifosi. Gara-due rappresenta per noi l’ennesima partita da dentro o fuori di questa post season. Dovremo evitare quelle pause che ogni tanto ci attanagliano e giocare la nostra miglior pallavolo. Sicuramente avremo al nostro fianco l’aiuto del pubblico che ci ha sempre sostenuto quest’anno. E speriamo di regalare loro una grande serata». Nove i precedenti tra le formazioni in campo, con otto vittorie di Trento ed un successo di Perugia. I trentini si sono imposti tre volte nella stagione 2012-2013 (0-3 a Perugia e 3-2 in casa in regular season e 3-1 nei quarti di coppa Italia), una lo scorso anno in campionato (2-3 al PalaEvangelisti) e quattro questa stagione, al tie break nel match d’andata di SuperLega a Perugia ed in semifinale di Coppa Italia e 3-1 nel ritorno di regular season ed in gara 1 di semifinale playoff a Trento. La Sir l’ha spuntata invece lo scorso campionato a Trento nel match di ritorno (1-3 il risultato finale). Due gli ex, tutti nel roster di Perugia. Uno in campo, il capitano bianconero Goran Vujevic (2004-2005), e l’altro in panchina, il tecnico Nikola Grbic regista a Trento dal 2007 al 2009. Con le telecamere della Sm Broadcast di Stefano Mezzanotte, service tv ufficiale della Sir, pronte ad immortalare la sfida, l’incontro tra Perugia e Trento sarà trasmesso in diretta radiofonica, con il via alle ore 20,30, su Umbria Radio (frequenze a Perugia 92.0 e 97.2), network radiofonico ufficiale dei Block Devils con radiocronaca affidata a Francesco Locatelli. Collegamenti radio anche su Radio Rai, con Manuela Collazzo che all’interno del programma “Zona Cesarini” racconterà la sfida, e su Lattemiele nel programma “Set&Note” condotto da Marco Caronna. Perugia: De Cecco-Atanasijevic, Buti-Beretta, Fromm-Vujevic, Giovi (L). All. Nikola Grbic. Trento: Zygadlo-Nemec, Solè-Birarelli, Lanza-Kaziyski, Colaci (L). All. Radostin Stoytchev.  Arbitri: Fabrizio Pasquali (AP) e Luca Sobrero (SV).
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 27, 2015 15:00