Spoleto, la seconda squadra festeggia la salvezza in serie C maschile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 27, 2015 10:30
Monini Spoleto (tempo)

la squadra della Monini Spoleto di serie C maschile durante un tempo (foto Giulia Costa)

Arriva un’altra impresa sportiva in casa Monini Spoleto. La squadra di serie C maschile ha infatti dominato il girone dei play-out ed ha conquistato matematicamente la permanenza nel massimo campionato regionale. Quattro prestazioni impeccabili quelle degli oleari che, dopo aver chiuso la regular season al penultimo posto, hanno gettato il cuore oltre le mille sfortune stagionali andando a prendersi sul campo una salvezza ampiamente meritata. Grechi e compagni hanno battuto nell’ordine Terni in casa (3-2), Acquasparta in trasferta (3-0), la Volley Spoleto nel derby cittadino (3-1) ed ancora Terni, stavolta in trasferta (3-0). Una gara interpretata al limite della perfezione dagli oleari che hanno sempre comandato il gioco. Nel primo set gli aziendali sono stati a contatto fino al 19-20, poi è arrivato il break decisivo che ha permesso agli uomini di Gori di chiudere 22 a 25. Nel secondo parziale sono stati i padroni di casa a partire meglio, ma la reazione dei biancoverdi non è tardata ad arrivare. A metà set gli ospiti hanno raggiunto e sorpassato gli avversari chiudendo con un perentorio 19 a 25. Stesso parziale con cui si è concluso il terzo e decisivo set in cui gli spoletini, dopo una partenza bruciante, hanno subito il rientro dei ternani andando poi a chiudere grazie a degli ottimi turni di battuta. Top scorer dell’incontro un ‘indiavolato’ Damiano Di Titta che ha realizzato la bellezza di venti punti (non semplice per un centrale). Ottima anche la prestazione di Marco Segoni al palleggio, ma tutta la squadra, anche chi è entrato dalla panchina come il giovanissimo palleggiatore Traballoni, ha girato alla perfezione. Bene i ‘veterani’ Grechi e Binaglia, bene anche Trombettoni in ricezione e battuta. Molto bene l’opposto Giacomo Musco, diciotto i punti a referto per lui. Il tecnico Gianluca Gori commenta così: «È il primo anno che gioca da opposto se nella prima parte di stagione faceva fatica a mettere palla a terra col passare dei mesi Giacomo è diventato uno dei nostri punti di riferimento in attacco. Sono davvero contento per questo ragazzo, è stata una delle note più positive della stagione». Una stagione, quella che la Monini ‘bis’ concluderà venerdì prossimo col derby di ritorno contro i cugini spoletini. «Le premesse erano altre ad inizio anno, volevamo lottare per i play-off ed invece abbiamo dovuto fare i conti con diversi abbandoni per motivi di lavoro e, spesso, con i nostri giocatori più esperti chiamati in prima squadra a causa degli infortuni. Difficile allenarsi bene in setto-otto persone, ecco perché da un paio di mesi a questa parte abbiamo integrato il nostro organico con tutti i ragazzi della squadra under 17. Sono ancora molto giovani ma in allenamento ci hanno dato una grandissima mano, questa salvezza è anche merito loro». Ma i meriti vanno certamente divisi tra tutti i protagonisti. Bravo coach Gori che ha sempre difeso e motivato il gruppo. Bravi i ‘veterani’, con Daniele Grechi in testa, grande esempio di professionalità per i più giovani. Bravi i giovani a far tesoro dei loro consigli, che gli hanno consentito di fare passi da gigante a livello tecnico e tattico. Bravo chi non ha mai mollato nonostante una serie infinita di infortuni, tornando a ‘ruggire’ e a trascinare la squadra proprio quando ce n’era più bisogno.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 27, 2015 10:30