Acquasparta esulta in gara-uno e blocca Ponte Felcino

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 28, 2015 12:00
Catalucci Francesca (pipe)

Cmp Acquasparta in attacco con Francesca Catalucci e Sorbi Gioielli Ponte Felcino a muro con Milena Pucciarini (foto Maurizio Merli)

In un Pala-Liti che ha registrato il record stagionale di pubblico è la Cmp Acquasparta a conquistare gara-uno della semifinale di serie C femminile. Davanti ai propri tifosi la squadra biancorossocrociata si esalta e manda al tappeto una Sorbi Gioielli Ponte Felcino che era riuscita a colpire per prima. Le padrone di casa fanno la voce grossa e lo fanno mettendo in campo cuore, grinta e tanta determinazione, doti che hanno permesso alle ragazze del trio Petrocchi-Nicolao-Toni di vincere una partita che si annunciava difficilissima alla vigilia. In avvio la formazione locale è la stessa che ha permesso di vincere contro Foligno, la tensione si fa sentire da ambo le parti, tanti gli errori e bel gioco che stenta a farsi vedere. Capitan Guerreschi, servita al meglio da una stoica Grassini, comincia a farsi sentire e a mettere a terra palle pesanti. La Cmp continua a commettere errori, soprattutto al servizio (saranno otto alla fine del set) e ciò permette al Ponte Felcino di rimanere attaccato al punteggio, anzi, di sorpassare e chiudere con un colpo di reni. Petrocchi tranquillizza le sue, il pubblico continua a far sentire ancor di più il proprio sostegno ed il gioco acquaspartano cresce con Grassini che, grazie ad una buona ricezione, riesce a distribuire egregiamente, mandando a segno l’ottima Burnelli e le due centrali Muzi e Rosa. Il divario aumenta, la tifoseria diventa caldissima sul 15-8. Il tecnico Pugnitopo prova dei cambi, ma le padrone di casa sono un rullo compressore e non lasciano spazio alle giocate avversarie. Cascianelli è superlativa in seconda linea e Guerreschi continua a schiantare a terra i palloni (20-14). È Catalucci, col servizio e l’attacco, a pareggiare i conti. La terza frazione riserva alle ragazze di Petrocchi una brutta sorpresa, le ponteggiane scappano immediatamente (1-9). Petrocchi getta nella mischia Ubaldi al posto di Catalucci e la squadra reagisce rimontando ed agganciando grazie al turno in battuta di Muzi, agli attacchi di Ubaldi e di Rosa. Si avanza a braccetto sino a che le ospiti trovano il break (21-23). Acquasparta non demorde e con i lungolinea di Burnelli e le ‘pipe’ di Guerreschi rimette in asse. Petrocchi fa rientrare Catalucci che sul 24-23 non riesce a chiudere, ma che poi prontamente si riscatta mettendo a terra due palloni che portano il due ad uno nelle proprie casse. Nel quarto parziale il Ponte Felcino accusa il colpo e la Cmp ne approfitta (8-2). Grassini riesce ancora a smistare palloni a tutte le attaccanti e le ospiti fanno fatica a prendere le misure sia a muro che in difesa. È un bellissimo attacco di Muzi che schianta una veloce sui tre metri a dare il là all’ultimo. Esplode la gioia per una vittoria importantissima che proietta con fiducia alla partita di ritorno, nel team del d.s. Graziano Pierini c’è la consapevolezza che non sarà facile, Ponte Felcino venderà sicuramente cara la sua pelle ma le acquaspartane daranno il massimo per portare a casa il risultato sabato 30 maggio, l’appuntamento con gara-due è alla palestra Cva di Ponte Felcino.
CMP ACQUASPARTA – SORBI GIOIELLI PONTE FELCINO = 3-1
(23-25, 25-16, 26-24, 25-14)
ACQUASPARTA: Guerreschi 15, Catalucci 15, Burnelli 10, Muzi 10, Rosa 7, Grassini, Cascianelli (L1), Ubaldi 4. N.E. – Carboni, Carpinelli, Leorsini, Persichetti, Oddi (L2). All. Consuelo Petrocchi ed Elena Toni.
PONTE FELCINO: Segoloni 14, Polimanti 9, Constantin 8, Moretti 5, Maggesi 2, Bartoccini 2, Lillacci (L1), Pucciarini 4, Roscini 2, Essienobon 1, Berrettoni. N.E. – Zangarelli, Mariucci (L2). All. Massimo Pugnitopo e Giuliano Chiocci.
Arbitri: Rosa Gessone e Stefano Fucina.
(fonte Volley Acquasparta)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 28, 2015 12:00