Bella esperienza per Città di Castello in under 13 maschile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2015 11:44
Gherardi Cartoedit Città di Castello (team) under 13 maschile 3x3

la Gherardi Cartoedit Città di Castello under 13 maschile (formula 3×3)

La Gherardi Cartoedit Città di Castello under 13 maschile (formula 3×3) è rientrata dalla partecipazione all’avventura delle finali nazionali di categoria; un traguardo importante per le giovani speranze della pallavolo tifernate che una medaglia seppur generica l’hanno riportata. Erano 28 le formazioni italiane impegnate in una quattro giorni di volley e la città di Cagliari ha ospitato tutto il movimento negli immensi spazi allestiti al Padiglione Fiera Internazionale della Sardegna; una festa nella festa, seppur sportiva, con le squadre giovanili di ogni regione italiana; erano presenti i team di Arenzano, Malnate, Catania, Padova, Cuneo, Città di Castello, Treia, Roma, Ravenna, Poggibonsi, Battipaglia, Bolzano, Tortolì, Alessano, Chieti, Cordenons, Vibo Valentia, Trento, Potenza, Isernia, Chiavari, Busto Arsizio, Castelferretti, Oristano, Giarratana, Perugia, Trebaseleghe, Novara. Nel girone della prima fase i biancorossi hanno chiuso con due vittorie ed una sconfitta che hanno permesso al team del tecnico Enrico Brizzi di conquistare punti preziosi che sono serviti per scalare varie posizioni di classifica; successivamente si sono scontrati con Treia, soccombendo ed non riuscendo poi a reagire neanche contro Alessano. Il momento difficile per il morale dei ragazzi del d.s. Mauro Alcherigi è proseguito con due altre nette sconfitte, con Cuneo e Busto Arsizio per poi battere Oristano e Bolzano conquistando la ventunesima posizione nella classifica finale. A fine manifestazione il comitato organizzatore ha premiato tutti i ragazzi partecipanti a queste finali nazionali. Il presidente Caselli, recuperata la delegazione all’aeroporto di Fiumicino ha riportato a casa i ragazzi Nicola Banelli, Francesco Cesari, Nico Cipriani, Tommaso Giogli, Kevin Jacomelli che, seppur stanchi, avevano facce serene e la contentezza di essere stati partecipi di un’esperienza sportiva unica, umana e sociale insieme, avendo allacciato amicizie e vissuto momenti di vita comune con scambi di idee ed impressioni con i pari età. Ora le fatiche di una stagione sportiva sono finite, bisogna concludere l’impegno più importante che è lo studio e poi dedicarsi alle meritate vacanze; alla ripresa l’allenatore vorrà ritrovare atleti motivati, carichi e sicuramente cresciuti sotto tutti i punti di vista.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2015 11:44