Daniele Santarelli, un pezzo di Umbria sul tricolore delle donne

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 19, 2015 07:00
Santarelli Daniele (esulta)

Daniele Santarelli

Profuma anche di Umbria lo scudetto del campionato femminile che si e aggiudicato al termine di una incredibile serie di play-off il Casalmaggiore battendo in finale Novara. Stiamo parlando dell’assistente allenatore Daniele Santarelli che sabato sera ha potuto festeggiare il tricolore. Questa la gioia di Daniele Santarelli: «Quando sono stato contattato la scorsa estate da Davide Mazzanti stavo cercando un ruolo da vice allenatore, ruolo che avevo ricoperto anche l’anno precedente. Dopo aver lavorato insieme per un collegiale con la nazionale juniores e nonostante il progetto prevedesse l’inserimento come assistente allenatore, ho subito accettato il nuovo incarico perché oltre ad avere la possibilità di lavorare con un allenatore che ho sempre stimato, il fatto di non creare alcuna distinzione tra i due collaboratori mi ha portato a voler ricoprire il nuovo incarico con molto entusiasmo. Ho vissuto così una stagione incredibile,una cavalcata che ogni giorno diventava più sorprendente, ed abbiamo raggiunto quello che fino a qualche anno fa restava per me un sogno così lontano ma allo stesso tempo così vicino da volerlo a tutti i costi. Devo essere sincero non pensavo ad inizio stagione che questo sarebbe stato l’anno giusto ma quello che siamo stati in grado di fare ha smentito tutte le previsioni mie e di molti addetti ai lavori. Non posso che dire grazie per la possibilità che mi è stata data e grazie soprattutto alla pallavolo per aver realizzato il mio sogno». Una favola, verrebbe da dire, dove una piccola società, partita per ben figurare nella massima categoria, si ritrova giornata dopo giornata, al secondo posto in classifica al termine della stagione regolare, cominciando ad assaporare quel sogno che poi si è concretizzato. Nato a Foligno nel 1981, laureato in Scienze Motorie con specializzazione in Scienze e Tecniche dell’attività Sportiva, In possesso della qualifica di allenatore di terzo grado e terzo livello giovanile, Daniele già vanta un curriculum di tutto rispetto che lo ha portato in questi anni a fare importanti esperienze in ambito giovanile e ad allenare formazioni maschili e femminili, prima a Foligno, sua città natale, dove ha anche giocato per diversi anni tra campionati giovanili ed esperienze in campionati nazionali, per poi intraprendere una carriera da allenatore in giro per l’Italia. Meglio noto come ‘Farfallino’ è conosciuto in Umbria anche come organizzatore di alcuni camp estivi, e proprio quest’anno, ironia della sorte, ha ritrovato a Casalmaggiore una atleta, che da ragazzina, diversi anni fa, partecipo a questi camp, la palleggiatrice Beatrice Agrifoglio. Ora dopo un periodo di meritato riposo, ed in attesa di prendere decisioni importanti riguardo il suo futuro, Daniele, come ogni anno si prepara ad immergersi nei camp estivi della VivoVolley, dove avrà modo di calarsi nel mondo della pallavolo giovanile, con una consapevolezza in più e con una medaglia d’oro al collo, per poter raccontare questa incredibile esperienza di essere uno degli artefici della vittoria di uno scudetto.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 19, 2015 07:00