Foligno torna in carreggiata superando Acquasparta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 21, 2015 18:00
Maiuli Marta (attacca)

Vis Fiamenga Foligno in attacco con Marta Maiuli e Cmp Acquasparta a muro con Jessica Muzi ed Ilenia Guerreschi

Nel mercoledì di play-off le previsioni non sono tutte rispettate, è il caso della Vis Fiamenga Foligno, testa di serie numero sette, che in gara-due dei quarti di finale è riuscita a sovvertire il pronostico andando ad imporsi in rimonta sulla Cmp Acquasparta, numero due del ranking nella stagione regolare della massima categoria femminile. È stato spettacolo, spettacolo puro mercoledì sera al palazzetto Fausto Ciccioli. Si sono affrontate due squadre che hanno entrambe dato vita ad un incontro di rara intensità ed emozioni, mostrando ottima tecnica, orgoglio e cuore. Il bello dello sport è che non sempre vince il più forte, ed a Foligno ha vinto infatti la squadra che è arrivata più lucida al tie-break, la squadra che ci ha creduto di più, la squadra che forse aveva più rimpianti per come si era svolta la regular season. Durante il si era evidenziata una differenza di ben 35 punti ma nelle due gare della post season questa differenza non si è notata, e le padrone di casa hanno dimostrato ancora una volta la loro forza, che paradossalmente è anche il loro limite, ossia che quando ci sono gli stimoli giusti se la giocano alla pari con tutti. Sono arrivate cariche all’incontro le ragazze di coach Guerrini, e con le attaccanti e le centrali tutte in serata (Marta Maiuli ben ventotto punti), la regista Castellani si è potuta sbizzarrire a smistare palloni a destra e a manca variando il gioco e senza dare riferimenti alle avversarie. L’ottima partita poi anche della libero Antonini hanno permesso il raggiungimento della vittoria. Si inizia con le squadre che si studiano e viaggiano a braccetto fino a metà set (11-11), poi le ospiti prendono quel vantaggio di quattro lunghezze che manterranno fino al termine conquistando il primo set. Il secondo parziale vede le padrone di casa partire a razzo (5-0) e prendere un vantaggio che riusciranno a gestire e mantenere fino alla fine, ristabilendo quindi la parità. Nel terzo frangente le ospiti partono con un piccolo vantaggio che verrà mantenuto fino in fondo. Il quarto periodo è senza dubbio il più intenso ed emozionante. Si assiste a lunghi scambi con bei gesti tecnici. Le padrone di casa ben determinate e soprattutto più toniche delle avversarie; vanno subito in vantaggio (6-3) quando Acquasparta perde il libero titolare; Cascianelli infatti è costretta ad uscire per un infortunio alla caviglia che comunque risulterà fortunatamente meno grave del previsto, potendo tornare poi in campo per il tie-break. Le ospiti accusano il colpo e le folignati dilagano prima andando sul risultato di 18-9, qui si addormentano permettendo un improbabile recupero alle ospiti che si portano sul 18-17. Il provvidenziale risveglio permette alle folignati di ripartire ed allungare (24-18), i giochi sembrano chiusi ma un ulteriore ‘pisolino’ permette alle ragazze di coach Petrocchi di riprendere le sorti del set portandosi sul 24-23. Un errore acquaspartano permette di rimandare la sentenza. Il tie-break non ha storia, con le locali che partono alla grande, acquisiscono un vantaggio che incrementeranno con il passare dei minuti fino al raggiungimento della vittoria. Ora si attende gara-tre, fantasticando un po’ ma con i piedi per terra consapevoli che Acquasparta è indubbiamente più forte ed ha anche il vantaggio di giocare in casa. Comunque vada c’è e ci sarà grande soddisfazione per la società del presidente Antonini. La politica fatta ormai da anni di puntare solamente sulle ragazze del proprio vivaio (solo capitan Muste non viene dal vivaio), danno un sapore particolare ai risultati come quelli ottenuti quest’anno. Arrivare ai play-off con ragazze che frequentano le palestre e gli allenamenti da quando avevano sei o sette anni, che sono cresciute, diventate donne, fornisce delle emozioni indescrivibili che vanno aldilà degli aspetti prettamente sportivi.Comunque vada la Vis Fiamenga il proprio campionato l’ha già vinto. Un risultato che riporta in perfetto equilibrio la serie e che rimanda la sentenza finale alla bella di spareggio che si terrà al Pala-Liti di Acquasparta domenica pomeriggio. L’iniezione di fiducia ricevuta da Foligno potrebbe rendere ancor più interessante la lotta per passare il turno ma le biancorossocrociate acquaspartane sanno che tra le mura amiche potranno contare sul sostegno dei propri tifosi..
VIS FIAMENGA FOLIGNO – CMP ACQUASPARTA = 3-2
(21-25, 25-19, 20-25, 25-23, 15-5)
FOLIGNO: Maiuli M. 28, Muste 17, Fratini 16, Maiuli S. 15, Salvi 6, Castellani 1, Antonini (L1). N.E. – Gaudenzi, Benincasa, Lucidi, Carletti, Gerani (L2). All. Fabrizio Guerrini ed Elena Piatatchenko.
ACQUASPARTA: Catalucci 20, Muzi 15, Guerreschi 12, Ubaldi 5 Rosa 3, Grassini 1, Cascianelli (L1), Carboni 2, Carpinelli 1, Oddi (L2). N.E. – Persichetti, Burnelli, Leorsini. All. Consuelo Petrocchi e Francesco Nicolao.
Arbitri: Massimo Valenti e Fabio Moretti.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 21, 2015 18:00