Sir Perugia: Sirci e Vujevic ora si muovono con circospezione

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 24, 2015 23:15
Sirci Gino

Gino Sirci (foto Michele Benda)

Un mercato della pallavolo così non si era mai visto. I colpi di scena sono stati all’ordine del giorno ed hanno confuso le idee persino ai giornalisti meglio informati. Decisioni prese e poi cambiate da alcune persone (procuratori e allenatori) hanno fatto sì che alcune dichiarazioni si siano rivelate infondate. Alla fine delle molte chiacchiere e voci di corridoio resta il fatto che la Sir Safety Perugia è ancora senza una guida tecnica perché il coach Gianlorenzo Blengini, che aveva fatto pervenire il contratto tramite il suo agente Luca Novi, ci ha ripensato ed ha firmato per Treia. In tutto ciò ci sono state delle dichiarazioni del presidente Gino Sirci che davano per concluso l’affare e che hanno fatto fare allo stesso numero uno bianconero una figuraccia. In realtà, la brutta figura, anzi pessima, l’hanno fatta proprio Novi e Blengini che pare abbiano proprio giocato al rialzo facendo uscire delle notizie ad hoc per i propri interessi. Ovviamente sono solo supposizioni ma pare proprio che sia andata così perché altrimenti non avrebbe avuto senso spedire un contratto per poterlo firmare. Ma proprio la firma della controparte (Blengini) era quella che mancava perché l’accordo fosse ufficiale. Peccati di inesperienza che vengono pagati a caro prezzo dalla società sportiva perugina che magari pensava di aver risolto con una telefonata ed una stretta di mano. Invece no, il mercato è pieno di squali e se non ti sai muovere in maniera prudente finisci per rimetterci, finisci per essere preda di chi è più smaliziato, di chi non ha scrupoli. Accade purtroppo quando più club finiscono per puntare allo stesso obiettivo, è la sua dura legge. Ora dunque i perugini hanno spostato la loro attenzione su Alberto Giuliani che è stato liquidato da Treia 24 ore prima dell’annuncio del nuovo coach; chi è vicino allo stesso allenatore fa sapere che non sia molto contento di non essere stato una prima scelta, ma di certo adesso per lui quella di Perugia rimane la miglior panchina libera in circolazione. Nessuno però vuole sbilanciarsi ed il d.s. Goran Vujevic è di poche parole: «Siamo rimasti molto male di quanto è successo ma le decisioni le prendono le persone. Abbiamo diverse alternative sul fronte allenatore e sul fronte giocatori, sono fiduciose che entro un paio di giorni riusciremo a chiudere definitivamente le trattative ma prima di allora non facciamo alcun nome».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 24, 2015 23:15