Marina Baruffi salta con Porcia in serie A2

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 15, 2015 00:01
Baruffi Martina (Porcia)

Martina Baruffi

Tante le giocatrici umbre in cerca di fortuna fuori dai confini regionali. Una di loro ha potuto festeggiare proprio all’ultima partita stagionale la promozione. Gara-tre di spareggio ha premiato infatti le friulane di Porcia che così hanno vinto i play-off della serie B1 femminile e sono saltate nel grande palcoscenico della pallavolo nazionale. Tra le protagoniste di questo traguardo storico c’è la palleggiatrice perugina Marina Baruffi che sprizza gioia da tutti i pori per questo risultato: «È stata un annata dura, tra acciacchi di vario genere. Eravamo una squadra forte e lo sapevamo, ci credevamo molto e nel corso del tempo siamo diventate un gruppo legatissimo. Questo si è visto anche in campo dove tutte abbiamo dato qualcosa per centrare questa promozione che ci meritiamo pienamente. Quando siamo arrivate alla finale della post season ed abbiamo saputo che ci toccava di affrontare le piemontesi del Chieri da una parte eravamo ottimiste perché avevamo già vinto contro di loro alle final four di coppa Italia giocate ad Orvieto, dall’altra eravamo preoccupate perché sapevamo che avrebbero avuto il dente avvelenato. Ad ogni modo siamo state brave noi, nulla da dire, ci sono volute tre partite e la soddisfazione è ancor più grande. Sono felice da morire, avere una promozione sul curriculum é figo cavolo». Scherza la giocatrice ventunenne che già da qualche tempo ha deciso di intraprendere la carriera da professionista e da quattro stagioni vive lontano da casa. In realtà una vittoria del campionato l’aveva già ottenuta con la maglia del Marsciano conquistando la serie C. Dopo i festeggiamenti arriva il momento delle dediche personali e l’atleta perugina cerca di non dimenticare nessuno. «Ci sono tante persone con cui voglio condividere questa felicità ma la prima dedica è a me stessa perché non mi sono mai arresa. Devo ringraziare la mia mamma Catia che mi e stata sempre vicina, papà Raffaele, nonno Carlo e mio fratello Alessandro, infine il mio ragazzo Alessandro che anche lui ha conquistato sul campo la serie A2». Ai complimenti dei familiari e degli amici si aggiungono quelli della redazione di Pianeta Volley.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 15, 2015 00:01