School Volley Perugia, successo per Taismary Aguero

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 16, 2015 18:00
School Volley Perugia (camp) 2015

foto di gruppo per i partecipanti al camp estivo della School Volley Perugia

Sarà una giornata difficile da dimenticare per i quaranta ragazzi e ragazze partecipanti al secondo camp di specializzazione organizzato dalla School Volley Perugia che hanno avuto un’allenatrice d’eccezione, infatti, hanno avuto la possibilità di passare del tempo e ricevere preziosi consigli dalla campionessa Taismary Aguero. La due volte medaglia d’oro olimpica è arriva di buon ora al Pala-Evangelisti e prima di iniziare l’allenamento, ha risposto alle domande dando suggerimenti che hanno fatto sicura presa sugli animi dei giovani pallavolisti. Dall’esordio a Cuba e l’ingresso nel mondo dei professionisti a 17 anni, poi gli anni e le vittorie con la nazionale cubana, su tutti i due ori olimpici di Atlanta 1996 e Sydney 2000, poi la Sirio Perugia e gli ultimi di carriera vestendo anche la maglia nazionale italiana, Taismary è un’enciclopedia della pallavolo giocata e a ciascuna domanda corrisponde un’indicazione tecnica e tattica da appuntare e poi mandare a memoria. «Non vi stancate mai di allenarvi e d’imparare – ha detto la stella caraibica – e siate volenterose nel saper a fare tutto a prescindere dal ruolo che vi è stato assegnato. Se fate il palleggiatore, ad esempio, imparate a schiacciare, così come ricevere o difendere se fate il centrale». La completezza è un concetto molto caro alla Aguero, ma anche a coach Alessandro Chiappini che infatti ha impostato il lavoro del camp proprio in questa direzione, ma lui apprezza un’altra qualità della campionessa cubana: «Non molla mai nessun pallone, anche quando sembra impossibile lei ci arriva». E Taismary ha spiegato il perché dando un altro utile suggerimento: «Quando saltate a muro guardate sempre la palla, così avrete sempre idea di cosa succede intorno a voi e non la perderete mai di vista». Ma oltre a consigli tecnici, le nozioni che più hanno coinvolto i ragazzi e le ragazze presenti sono state quelle legate all’atteggiamento in campo e lo spirito con cui si fa parte di una squadra. «Il gruppo di costruisce stando insieme e quando c’è tranquillità e amicizia, che sono le condizioni per fare bene e soprattutto per divertirsi, poi si otterranno i risultati per cui ci si allena tanto». La giocatrice italo-cubana sarà a presente al camp della School Volley anche domani, mercoledì 17 giugno, e durante le ore di allenamento a disposizione continuerà a dare suggerimenti e offrire correzioni ai partecipanti.
(fonte School Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 16, 2015 18:00