Sir Perugia, presentazione affollata per coach Daniel Castellani

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 11, 2015 19:59
Castellani-Sirci

Daniel Castellani e Gino Sirci

In una sala riunioni affollatissima è stato presentato il nuovo allenatore della Sir Safety Perugia che si prepara per la quarta stagione consecutiva a disputare la massima categoria maschile, quello che dallo scorso anno è definito campionato di superlega. Bandiera argentina appesa al muro e dirigenza schierata a ranghi completi per la prima assoluta di Castellani, atleta dall’illustre passato e allenatore che in panchina ha già dimostrato qualcosa. Ad aprire gli interventi è stato il presidente Gino Sirci che ha esordito dicendo: «Crediamo di aver fatto la scelta giusta per noi. Un professionista esperto, grande conoscitore della pallavolo internazionale e che sa quello che vuole. Ho conosciuto Castellani via skype e mi è subito piaciuto come persona, una sorta di colpo di fulmine. Ci siamo lasciati un mese fa con le promesse di vedere nascere una grande squadra e oggi possiamo dire che ci stiamo riuscendo. Abbiamo ingaggiato giocatori importanti come Birarelli e Kaliberda e se sono venuti é anche merito di avere nello staff un allenatore bravo. La squadra è già abbastanza definita, pensiamo di essere più forti dello scorso anno e cercheremo di mettere in bacheca qualche trofeo». Duecento persone ad attenderlo ed una impressione positiva dell’ambiente perugino, la guida argentina Daniel Castellani ha debuttato parlando in maniera diretta: «È un privilegio essere qui, dopo dieci minuti di chiacchierata mi aveva già convinto la proposta del club. Ho estremo piacere di essere qui, il mio è un rientro in Italia dopo tanti anni che ho girato il mondo (Polonia, Finlandia, Turchia), sono felice di aver avuto questa opportunità e sono pronto per iniziare una nuova avventura. La mia squadra dovrà essere fondamentalmente molto ordinata e molto concreta, voglio degli atleti che tengano a giocare all’interno di un sistema, cosa più importante rispetto ai singoli. Voglio poi che sia una squadra cattiva, che rischia molto, una squadra che sia nettamente aggressiva in tutte le partite. Il campionato italiano è insieme a quello russo il più competitivo, Perugia è andata vicina a conquistare qualche trofeo e vedo che c’è la volontà di crescere ancora. Per vincere ci vuole pazienza e continuità nei progetti, se guardiamo chi ha vinto negli ultimi anni si vede che nulla è avvenuto per caso. Ci vuole una struttura che programmi e che provi una, due o tre volte senza scoraggiarsi perché prima o poi i risultati arrivano. Ci vuole una struttura con soldi, con mentalità e con professionismo. Il presidente si sta dando molto da fare per fare dei passi in avanti e per cercare di allestire un team competitivo. Penso che tra poche ore avremo altre novità e saranno buone notizie ». Il direttore sportivo Goran Vujevic ha concluso dicendo: «Stiamo lavorando per cercare di completare il roster, siamo a buon punto ma ci mancano ancora dei tasselli da sistemare e poi potremo finalmente andare in vacanza. Il curriculum del tecnico è interessante e penso che sia la persona giusta per condurre Perugia in alto dove cerca di arrivare». Nelle vesti del nuovo ruolo di direttore generale Benedetto Rizzuto si è mostrato ottimista: «Siamo contentissimi di avere Castellani, abbiamo fiducia di aver scelto una persona giusta che possa portarci a grandi traguardi».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 11, 2015 19:59