Pallavolo Perugia cala alla distanza col Cervia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 18, 2015 13:08
Barneschi Martina (attacco)

Pallavolo Perugia in attacco con l’opposta Martina Barneschi

Esordio stagionale amaro per Pallavolo Perugia nel campionato di serie B2 femminile. Il sestetto di coach Scaccia è stata sconfitto in casa dalla Visus Cervia, al termine di una partita dai due volti. Nel palasport di San Sisto, il neo tecnico biancorosso ha schierato Azzi palleggiatrice e Barneschi opposta, Bigini e Pero centrali, Castellucci e Rossit in banda, Mastroforti libero. L’avvio è stato tutto di marca perugina, che ha mantenuto il vantaggio ai time-out tecnici ed evidenziato una buona fase di attacco, con Barneschi e Rossit sempre pronte al colpo decisivo. Il punteggio finale non ha lasciato spazio a recriminazione e aperto le speranze verso un netto successo. Fiducia che è rimasta inalterata per buona parte del secondo parziale, quando la truppa di Scaccia ha tenuto a distanza le romagnole, avviandosi verso la ‘doppietta’. Sul 20-16 però si è spento qualcosa, la linea difensiva ha cominciato a fare acqua e l’aspetto psicologico ha giocato un brutto scherzo alle biancorosse. La squadra ospite, quasi inaspettatamente, ha goduto di errori individuali avversari e si è ritrovata in partita, sferrando i colpi decisivi al momento opportuno ed impattando. Sull’uno ad uno le padrone di casa sono diventate tutta un’altra squadra, quasi incapace di reagire e in balia delle proprie incertezze tecniche e caratteriali. La terza frazione ha segnato la supremazia delle romagnole, che l’hanno condotta in porto senza grossi affanni. Stesso discorso per il quarto e decisivo parziale, con le adriatiche sempre avanti e le perugine vanamente ad inseguire. Una sconfitta che brucia e che non ha lasciato insensibile Roberto Scaccia, più volte contrariato già durante la gara e rimasto in silenzio al termine della contesa. Il riscatto è atteso per sabato prossimo, quando il sestetto perugino andrà a far visita a Macerata. Il presidente Renzo Mastroforti ha detto a caldo: «Dopo un primo set in cui la squadra si è espressa bene, al ventitreesimo punto del secondo parziale è calato il buio. Sono emersi dei limiti caratteriali, che hanno consentito alle avversarie la rimonta e costretto ad un’amara sconfitta. Capisco la delusione di Scaccia e speriamo che le ragazze sappiano subito risollevarsi. La società ha fatto degli investimenti importati per restare in questa categoria e siamo convinti di poterla mantenere sul campo».
PALLAVOLO PERUGIA – VISUS CERVIA = 1-3
(25-14, 23-25, 18-25, 17-25)
PERUGIA
: Barneschi 16, Pero 13, Rossit 11, Bigini 6, Castellucci 3, Azzi 1, Mastroforti (L). N.E. – Gradassi, Bertinelli, Testasecca, Ciaglia, Fiorucci. All. Roberto Scaccia.
CERVIA
: Furi 16, Pappacena 12, Mendola 13, Agostini 11, Magmani 8, Capriotti 2, Ravaioli (L), Zucchini. N.E. – Buccella, Massi, Proietti. All. Luca Nanni.
Arbitri: Daniele Rex e Graziano Gurgone.
PALLAVOLO (b.s. 7, v. 3, muri 6, errori 20).
VISUS (b.s. 12, v. 3, muri 8, errori 21).
(fonte Pallavolo Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 18, 2015 13:08