Pallavolo Perugia, nel mirino c’è Torre San Patrizio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 30, 2015 14:30
Bigini Diletta (rincorsa)

Diletta Bigini

Dopo la bella e rigenerante vittoria conquistata a Macerata, Pallavolo Perugia cerca conferme in serie B2 femminile tra le mura amiche. Il sestetto di coach Roberto Scaccia è atteso (sabato ore 18 a San Sisto) dalla sfida contro la Torre Volley, formazione marchigiana reduce dalla pesante sconfitta di Forlì e con due soli punti all’attivo, conquistati all’esordio proprio col Macerata. «È una partita molto importante per noi – ci tiene a precisare il tecnico biancorosso Roberto Scaccia – perché dobbiamo iniziare a fare punti anche in casa. Non sarà facile, visto che di fronte avremo un avversario ostico, che punta molto sulle capacità tecniche dei due laterali. Uscire con un risultato positivo, ci darebbe la forza per affrontare al meglio i prossimi impegni. A partire dalla partita contro Moie, fino ai derby contro Trevi e Gubbio». Per l’occasione le perugine dovranno rinunciare a Francesca Bertinelli, che ha accusato un problema ad un gomito e a Simona Fiorucci, costretta a dare forfait per questioni di lavoro. Il coach biancorosso, probabilmente, si affiderà al sestetto base, con Azzi palleggiatrice e Barneschi opposta, Bigini e Pero centrali, Castellucci e Rossit in banda, Mastroforti libero. «In settimana abbiamo lavorato bene – ci tiene a precisare alla vigilia Diletta Bigini – con coach Scaccia che ha curato ogni minimo dettaglio. Non abbiamo alternative, rispetto al fatto di ottenere un altro risultato positivo. Quella tranquilla salvezza che ci siamo posti come primario obiettivo, passa inevitabilmente per partite come queste, dove di fronte avremo una squadra alla nostra portata. Come mi trovo a Perugia? Molto bene. La mia è stata una scelta di vita, dettata dalla possibilità di essere il più vicino possibile all’università e concludere il mio percorso di studi. Qui ho trovato una società seria, un ambiente familiare e un allenatore di grande spessore umano e professionale. Scaccia fa veramente la differenza ed è un piacere partecipare agli allenamenti, c’è sempre l’occasione per imparare qualcosa. È stato bello ritrovare anche Silvia Rossit, con la quale in passato ho vinto due campionati. Speriamo che a Perugia possano crearsi le condizioni per togliersi altre soddisfazioni». Torre San Patrizio ha lasciato il campionato nazionale nel 2012 decidendo di ripartire dalla categoria regionale. Pur essendo una neopromossa, il campionato di serie B non rappresenta dunque una novità assoluta nella storia della società marchigiana. La formazione è cambiata in larga parte rispetto quella della stagione vincente precedente, sono rimaste sia la palleggiatrice Magi che la schiacciatrice Bastianutto oltre a Concetti e Teodori. Dopo la vittoria al tie-break della prima giornata è arrivata una secca sconfitta a Forlì, segno di una squadra ancora alla ricerca del giusto equilibrio.
(fonte Pallavolo Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 30, 2015 14:30