Spoleto: capolavoro a Grottazzolina

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 25, 2015 12:00
Segoni Matteo (riceve)

Monini Spoleto in ricezione con lo schiacciatore Matteo Segoni (foto Cristian Sordini)

Entusiasmo alle stelle in casa della Monini Spoleto dopo la vittoria della seconda giornata di serie B1 maschile giocata ieri sul rettangolo della M&G Videx Grottazzolina. Gli oleari battono a domicilio una delle squadre più accreditate del girone giocando una pallavolo di alto livello, che comincia da una buonissima fase di ricezione e si concretizza in attacco soprattutto con i punti di uno scatenato Morelli e dei centrali, imbeccati molto bene da Vanini. Il sestetto di partenza è lo stesso della scorsa settimana: Vanini e Morelli sulla diagonale palleggiatore opposto, Bargi e Zamagni al centro, Segoni e Garofalo in banda e Cavaccini libero. Dall’altra parte la formazione è quella tipo con Cecato in cabina di regia, Hendriks opposto, Tomassetti e l’ex Salgado al centro e Vecchi e Paris in banda, il libero è Gabbanelli. L’equilibrio nel primo set viene rotto da Zamagni che con un muro e un perentorio primo tempo porta i suoi sul 3-7. Il gap aumenta fino al più sei propiziato da un muro di Segoni che costringe coach Ortenzi al time-out. Grazie ad una ricezione spesso positiva Vanini dà il ritmo ai suoi centrali, è ancora un immarcabile Zamagni a firmare da posto tre i punti del 13-18. I padroni di casa approfittano dell’unico passaggio a vuoto dei biancoverdi per riportarsi sotto ma vengono ricacciati indietro da Morelli e da un gran muro del solito Zamagni. È l’opposto oleario a mettere a terra il pallone che chiude il parziale. Parte meglio la squadra marchigiana al cambio di campo con gli attacchi di Hendriks e Vecchi e i muri stampati su Segoni e Morelli (10-5). Coach Provvedi prova a scuotere la squadra chiamando un tempo e al ritorno in campo gli oleari tornano a meno tre con un attacco vincente di Morelli e un errore di Salgado. Sbaglia anche Vecchi, mentre dall’altra parte Zamagni e Morelli mettono a terra palloni pesanti. Gli spoletini impattano sul 16-16 ma non riescono a sorpassare, Salgado in grande spolvero, vero dominatore della prima linea in questo frangente, scappa di nuovo ed impatta. Grottazzolina comincia bene anche il terzo periodo con il muro di Salgado su Morelli (5-2). L’opposto oleario si riprende però il maltolto confezionando l’ace del 6-6, poi un muro di Vanini manda gli ospiti avanti di due lunghezze al primo time-out tecnico. L’inerzia del match cambia sponda con i marchigiani che sbagliano anche le cose più semplici in fase di costruzione. Bargi incide ed un cartellino rosso a Tomassetti che, dopo aver attaccato out si aggrappa alla rete per rabbia e la rompe, causando un’interruzione del gioco per consentire la riparazione di dieci minuti, vale il 10-14. Gli ospiti non perdono la concentrazione e quando il gioco riprende Bargi stampa due muri che valgono il più sette. È qui che inizia lo show in battuta di Segoni che prima piazza due ace consecutivi e poi spara due bombe che non consentono una rigiocata pulita. Il muro a uno di Morelli vale il nuovo vantaggio. Il quarto parziale comincia sul filo dell’equilibrio. Morelli mette a terra il pallone del 6-7 dopo l’azione più bella di tutta la partita, esaltata dai recuperi difensivi di un tarantolato Cavaccini. Dall’altra parte però Salgado torna a far paura sia in battuta che in attacco rovesciando la situazione (17-14). Coach Provvedi ferma il gioco per parlare coi ragazzi e come spesso accade trova le parole giuste. Gli spoletini tornano in campo con gli occhi della tigre e riacciuffano i padroni di casa con uno spettacolare muro a uno di Segoni, che sigla poi il vantaggio con l’ennesimo ace personale (18-19). Il momento clou arriva sul 21-21 quando un muro di Salgado su Zamagni ed un errore (molto dubbio per la verità) dello stesso centrale oleario riportano i locali a più due e poi al set point. Zamagni però non ci sta e mette a segno l’ace del 24-24 con una insidiosissima battuta flottante, propiziando poi sempre dai nove metri l’errore in attacco di Paris. Quando Morelli schianta a terra l’ennesimo pallone vincente del suo match la festa degli spoletini può finalmente esplodere.
M&G VIDEX GROTTAZZOLINA – MONINI SPOLETO = 1-3
(22-25, 25-21, 15-25, 25-27)
GROTTAZZOLINA: Salgado 17, Hendriks 14, Vecchi R. 12, Paris 11, Tomassetti 9, Cecato 2, Gabbanelli (L), Thiaw. N.E. – Minnoni, Vecchi E., Pison, Girolami. All. Massimiliano Ortenzi.
SPOLETO: Morelli 26, Zamagni 14, Bargi 11, Segoni 10, Garofalo 4, Vanini 2, Cavaccini (L), Battistelli, Costanzi. N.E. – Miscione, Dordei, Vigilante, Lattanzi. All. Riccardo Provvedi.
Arbitri: Alessandro Tucci e Mattia Di Gregorio.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 25, 2015 12:00