Una Perugia concreta si sbarazza di Monza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 24, 2015 22:52
Atanasijevic Aleksandar (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con l’opposto Aleksandar Atanasijevic (foto Michele Benda)

Una Sir Safety Conad Perugia che entra in campo provata dal tour de force dell’ultimo periodo rischia solo un set nella settima giornata di Superlega maschile e per riuscire a completare il percorso netto si affida agli uomini d’esperienza. In un match che sulla carta non presenta troppe difficoltà i block-devils sono messi a dura prova dalla Gi Group Monza che aggredisce sin dal primo minuto e tiene alto il ritmo con un entusiasmo che dura due set e mezzo. Per i bianconeri arrivano tre punti che portano la squadra sul secondo gradino della classifica, almeno per una notte, in attesa delle altre gare del turno infrasettimanale. La squadra di casa ha una partenza rapida mettendo a segno i primi tre punti del match con Atanasijevic in battuta, dalla parte opposta il più attivo è l’ex di turno Beretta ma le distanze aumentano (9-5). Zanatta Buiatti non è sempre continuo nel trovare la misura in attacco mentre Fromm e Kaliberda (80% offensivo in apertura) sono cecchini in trincea (14-8). Il punteggio scorre via senza troppi patemi d’animo, sul 21-15 può entrare Russell per Fromm, sul 23-19 si rivede anche Giovi in campo, e i block-devils siglano il vantaggio su errore altrui. Alla ripresa i brianzoli si mostrano molto più intraprendenti ed osando al servizio mettono sotto i locali (5-7). La difesa ospite nega più volte la gioia ai perugini che si affidano al muro (ne prendono tre in questo set) per restare nella scia degli avversari riuscendo ad agganciare con due pregevolezze di Kaliberda (14-14). La tensione viene un attimo meno e i lombardi tornano avanti di due lunghezze col muro di Beretta, ma ci pensa Birarelli (sette palle a terra con un eloquente 100% in attacco) a far cambiare l’inerzia del momento con tre punti consecutivi da manuale (20-19). Monza non demorde, sente che è la sua occasione ed opera il contro sorpasso con Rousseaux, arrivando a disporre di quattro palle-set che De Cecco annulla forzando il gioco alla sua maniera, Perugia se ne procura cinque, ma in tre di queste sciupa, si continua a lottare e decisivo è l’attacco di Atanasijevic. Nel terzo parziale andatura a braccetto sino al 7-7. Qui i settentrionali trovano il break sul servizio di Rousseaux (due ace) che accumula quattro lunghezze di vantaggio ma che non scompone gli umbri capaci di innestare il turbo poco dopo con una serie terrificante di nove punti consecutivi di cui Atasijevic è il grande artefice (23-16). A far esplodere il boato del Pala-Evangelisti è Kaliberda.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GI GROUP MONZA = 3-0
(25-19, 35-33, 25-17)
PERUGIA: Atanasijevic 15, Kaliberda 14, Birarelli 13, Fromm 13, Buti 7, De Cecco 6, Fanuli (L), Tzioumakas, Russell, Giovi, Dimitrov. N.E. – Holt, Elia. All. Daniel Castellani e Carmine Fontana.
MONZA: Zanatta Buiatti 15, Beretta 9, Rousseaux 7, Verhees 7, Botto 7, Jovovic 3, Rizzo (L1), Galliani, Mercorio, Daldello. N.E. – Gao, Copelli, Sala, Brunetti (L2). All. Oreste Vacondio e Francesco Cattaneo.
NOTE – Spettatori 1’527.
Durata dei set: 29’, 41’, 27’.
Arbitri – Andrea Zavater (RM) e Stefano Cesare (RM).
SIR CONAD (b.s. 14, v. 3, muri 8, errori 7).
GI GROUP (b.s. 8, v. 6, muri 5, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 24, 2015 22:52