A Perugia non basta il cuore contro Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 15, 2015 20:45
Atanasijevic-Birarelli-Fromm (muro)

Sir Safety Conad Perugia a muro con Aleksandar Atanasijevic, Emanuele Birarelli e Christian Fromm (foto Michele Benda)

Sconfitta nella quinta giornata di superlega maschile per la Sir Safety Conad Perugia, che si arrende tra le mura amiche. Sono stati tre set combattuti quelli che alla fine hanno dato ragione agli ospiti. I ragazzi del presidente Sirci, concreti e concentrati solo a tratti non riescono a fare lo sgambetto a chi li precede in classifica e finiscono dietro la lavagna. I bianconeri perdono così una occasione per diminuire il gap dalla vetta. Complimenti alla Cucine Lube Banca Marche Civitanova, in campo fin dall’inizio con il nuovo tesserato Miljkovic, ultimo colpo cronologico di mercato, che si è dimostrata priva di punti deboli. Dopo l’omaggio ai caduti degli attentati di Parigi (marsigliese e minuto di silenzio), i marchigiani hanno azionato il computer e sono andati per la loro strada acquisendo un buon margine facendo leva sul servizio e sul muro che hanno messo in difficoltà a più riprese i bianconeri (6-13). Atanasijevic non fallisce un colpo e dimezza le distanze ma gli errori dei padroni di casa consentono un nuovo allungo (13-20). Russell rileva Kaliberda ma senza l’apporto della battuta che finisce in rete per cinque volte è impossibile fare di più. Podrascanin propizia il vantaggio. Alla ripresa è ancora Atanasijevic a cercare di caricare i compagni, ma l’equilibrio persiste (6-6). De Cecco sfodera qualche magia e infiamma il palazzo che sottolinea con applausi scroscianti le sue invenzioni, e finalmente arriva il break che porta a +2 i locali ma dura poco perché tre punti consecutivi rovesciano (11-12). I cucinieri sono anche fortunati però e il nastro della rete beffa per tre volte i locali consentendo ai civitanovesi di tenere il pallino in mano (18-21). Impossibile evitare il raddoppio. Nella terza frazione Russell rileva un Kaliberda poco incisivo nei primi due. La grinta pare non mancare agli uomini del presidente Sirci che però sbagliano sempre qualcosa di troppo e non sfruttano le opportunità per scappare (14-12). Il finale è ancora favorevole agli ospiti che sono anche fortunati e vincono con merito.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA = 0-3
(16-25, 22-25, 22-25)
PERUGIA: Atanasijevic 20, Fromm 10, Kaliberda 3, Birarelli 3, Buti 3, De Cecco, Giovi (L), Russell 2, Tzioumakas, Fanuli. N.E. – Dimitrov, Elia, Franceschini. All. Daniel Castellani e Carmine Fontana.
CIVITANOVA MARCHE: Juantorena 14, Podrascanin 10, Miljkovic 10, Stankovic 9, Parodi 5, Christenson 2, Grebennikov (L). N.E. – Fei, Gabriele, Cester, Corvetta, Vitelli. All. Gianlorenzo Blengini e Giancarlo D’Amico.
NOTE – Spettatori 3’824.
Durata dei set: 23’, 33’, 31’.
Arbitri – Giorgio Gnani (FE) e Sandro La Micela (TN).
SIR (b.s. 11, v. 3, muri 3, errori 14).
LUBE (b.s. 12, v. 5, muri 7, errori 7).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 15, 2015 20:45