La Libertas Perugia ha il suo defibrillatore

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 26, 2015 09:00
Grosso-Bruno-Valiani

Tiziano Grosso, Rosalba Bruno ed Aldo Valiani


 

“Lo sport è vita” dicono in molti, e durante l’attività sportiva la vita degli atleti deve essere tutelata nel modo più sicuro possibile, soprattutto alla luce dei tanti drammatici eventi accaduti sui campi di pallavolo, di calcio e di altri sport nel corso degli anni (da Renato Curi a Vigor Bovolenta, da Antonio Puerta a Piermario Morosini, passando purtroppo per molti altri). È proprio per evitare il ripetersi di tragedie come queste che è stato definito l’obbligo per tutte le società sportive dilettantistiche di dotarsi nei propri impianti di un defibrillatore semiautomatico, strumento in grado di compiere in alcuni casi autentici miracoli, che l’uomo con le sue sole forze non riesce a realizzare. Un esempio concreto di quanto sia fondamentale l’utilizzo di questo strumento si è avuto proprio al Pala-Evangelisti, quando durante la sfida di superlega maschile di sabato 3 gennaio 2015 tra la Perugia e Modena un tifoso sugli spalti si è accasciato a terra vittima di arresto cardiaco, a cui nell’arco di breve tempo ne sono seguiti addirittura altri cinque prima dell’arrivo all’ospedale Santa Maria della Misericordia. L’utilizzo del defibrillatore, unitamente al lavoro degli operatori sanitari presenti al palasport, ha permesso di salvare la vita dell’uomo, la cui esperienza non può lasciare indifferenti ed invita a riflettere su quanto sia indispensabile disporre in ogni struttura di un simile strumento. Una di queste ‘scatole magiche’ è stata donata domenica 22 novembre, nel corso di una serata benefica organizzata presso l’hotel Giò, dall’associazione Lions Club Perugia Fonti di Veggio alla Pallavolo Libertas Perugia. A rappresentare il sodalizio biancoceleste c’era il presidente Aldo Valiani, che ha ringraziato la presidente del Club Lions Rosalba Bruno, il past president Tiziano Grosso e tutto il Consiglio per aver scelto di donare alla propria società tale attrezzatura. Valiani ha colto l’occasione per sottolineare l’importanza di poter disporre nei locali sportivi di strumentazione idonea e personale qualificato per fronteggiare emergenze estreme come un arresto cardiaco. Nel corso della serata, allietata dalle note della band ‘The Babalu’s Men & Little Trasimeno Gospel Choir’, e che ha visto la presenza all’evento di oltre quattrocento persone, sono stati raccolti fondi per le associazioni Ant ed Aulci, impegnate rispettivamente nella prevenzione oncologica e nella lotta alle cardiopatie infantili.
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 26, 2015 09:00