Luigi Bertini: «Pallavolo Perugia diversifica il lavoro»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 5, 2015 18:05
Bertini Luigi (palle)

Luigi Bertini (foto Michele Benda)

Il movimento giovanile di Pallavolo Perugia continua ad assumere connotati sempre più importanti sul piano numerico e delle prospettive sportive. Anche quest’anno il sodalizio presieduto da Renzo Mastroforti può contare su un nutrito gruppo di squadre e sulla partecipazione di tanti atleti. Oltre trecento, di cui il novanta percento di sesso femminile, visto che l’attività maschile è ancorata esclusivamente a due formazioni, under 14 e under 17. Il resto è un en plein dal minivolley fino alle più grandi, con diciannove squadre e una decina di tecnici che si dividono per le quattro palestre di Perugia (Capitini, Alessi, Sant’Erminio e San Sisto) e per quella di Magione. A dirigere un’orchestra così copiosa e ben miscelata è stato confermato Luigi Bertini, figura di esperienza e di un certo peso professionale nel panorama pallavolistico locale e nazionale: «Quest’anno abbiamo avuto qualche difficoltà iniziale soprattutto a livello logistico. La tardiva assegnazione di alcuni impianti sportivi ha creato qualche disagio, anche se prontamente risolto. Tanto che oggi, possiamo contare su ben cinque palestre. Il mio ruolo è pressoché lo stesso, mi occupo di coordinare l’attività degli allenatori, con in più la responsabilità di seguire direttamente una squadra under 16 che disputa anche il campionato di prima divisione». A questa se ne aggiungono altre due, che portano a tre il numero di formazioni under 16, quattro squadre di minivolley, quattro di under 12, due di under 13, tre di under 14, una under 18 e una prima squadra in serie D, formata da tante giovani. «C’è un lavoro importante da svolgere e soprattutto va diversificato. Ci sono squadre, ad esempio quella che alleno io, composte da giocatrici con una certa militanza a livello giovanile, dalle quali ci si aspetta necessariamente il salto di qualità sul piano dei risultati. Altre, invece, dove è necessario un approccio più formativo, perché al primo vero impatto con questo sport». Provare a vincere qualcosa, senza tralasciare l’idea e la voglia di insegnare volley, è questo l’obiettivo che la società sportiva biancorossa si è prefissata per la stagione in corso, affidando a Bertini il compito di tracciare la ‘strada maestra’.
(fonte Pallavolo Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 5, 2015 18:05