Perugia parte lenta ma trionfa a Karlovy Vary

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 18, 2015 20:18

Fromm Christian (attacco)La trasferta continentale non è una passeggiata per la Sir Safety Sicoma Perugia che si complica inizialmente la vita e deve faticare per raddrizzare la partita, ma alla fine l’impresa è compiuta. Nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale della Cev Cup maschile ci vogliono quattro set per domare la Cez Karlovarsko ribaltando un avvio singhiozzante che dimostra la stanchezza dell’intenso momento. La squadra del presidente Sirci applica il turnover e manda in campo tra i titolari lo statunitense Russell (buona la sua prova) ma parte malissimo e capisce che la giornata non sarà proprio ideale. L’entusiasmo dei padroni di casa è incontenibile e bisogna ricorrere a tutta la pazienza del caso per rovesciare una situazione che poteva diventare molto delicata. La partenza è sprint per i locali che non sbagliano nulla ed aggrediscono subito con Sukuba e Krisko andando sul 7-1. La difesa dei perugini ci mette una toppa e qualche punto viene recuperato ma, nonostante un buon Russell (75% offensivo) i colpi faticano ad essere affondati a rete ed i bianconeri devono inseguire (11-8). I tentativi di rimonta sono tutti neutralizzati e nemmeno le sostituzioni operate nel finale con l’ingresso di Tzioumakas e Fromm portano mai a meno di tre lunghezze dai locali che vanno ad incassare il primo vantaggio. Alla ripresa resta fuori Kaliberda e la diagonale di banda è composta per la prima volta da Russell e Fromm, con questo assetto i bianconeri si portano avanti e mantengono il comando ma hanno costantemente il fiato sul collo dei propri rivali (9-10). Qui sale in cattedra il ritrovato Atanasijevic che piazza l’allungo ma i passaggi a vuoto continuano (undici gli errori nel set) costringono a tornare a stretto contatto di gomito (18-19). Nel finale è la lucidità del regista De Cecco a consentire di pareggiare i conti. Non pare cambiare il copione nel terzo frangente anche, la concentrazione è buona ma le due antagoniste sono sempre testa a testa (8-9). Il break avviene a metà parziale con gli ospiti che trovano buone giocate grazie al ritrovato Atanasijevic (sette palle a terra nel frangente) che porta colpi letali (19-23). Il punto del due ad uno significa matematico passaggio del turno. La tensione viene meno nel quarto periodo e i cechi ne approfittano per tornare a mettere il naso avanti (8-5). Agli italiani non basta la qualificazione, suonato il campanello d’allarme la voglia di chiudere emerge. La determinazione di Russell spinge al sorpasso che cambia l’inerzia e scava il solco (14-20). Nessun altro sussulto e Perugia regala il successo al manipolo di tifosi festanti sugli spalti.
CEZ KARLOVARSKO – SIR SAFETY SICOMA PERUGIA = 1-3
(25-20, 22-25, 19-25, 19-25)
KARLOVY VARY: Krisko 16, Dzavoronok 16, Sukuba 11, Szczerbaniuk 6, Planinc 1, Bartos 1, Pfeffer (L), Malek 2, Janku. N.E. – Netrval, Eriksson, Siroky. All. Brom Petr e Novak Jiri.
PERUGIA: Russell 15, Atanasijevic 15, Birarelli 8, Buti 6, De Cecco 3, Kaliberda, Giovi (L), Fromm 12, Tzioumakas 9, Dimitrov 2, Fanuli. N.E. – Elia. All. Daniel Castellani e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 1’000.
Durata dei set: 27’, 29’, 27’, 27’.
Arbitri – Marek Lagierski (POL) e Aleksandar Petrovic (SLO).
CEZ (b.s. 12, v. 4, muri 5, errori 13).
SIR (b.s. 16, v. 12, muri 8, errori 16).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 18, 2015 20:18