Russell e Tzioumakas, risorse di Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 19, 2015 15:00
Russell Aaron

Aaron Russell (foto Michele Benda)

È in viaggio verso casa la Sir Safety Conad Perugia. Dopo il successo di ieri sera in Cev Cup sul campo del Karlovy Vary, i block-devils fanno rotta verso l’Italia per tornare al quartier generale del Pala-Evangelisti e preparare l’imminente impegno di Superlega di domenica a Padova, match valido per la sesta di andata di campionato. Tornano dalla Repubblica Ceca con in tasca il passaggio del turno i ragazzi del presidente Sirci attesi ora, negli ottavi della seconda competizione europea dal Presov, formazione slovacca. Tornano anche con una iniezione di fiducia importante e con diverse indicazioni utili per coach Castellani. La gara di ieri ha infatti portato in dote, oltre alla posta in palio, diverse cose positive per una Perugia sicuramente, al di là del valore differente dell’avversario affrontato, in crescita dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa con Civitanova Marche. Ad esempio è stata molto incisiva la battuta, fondamentale che ha fruttato ben dodici ace e che ha tenuto in costante apprensione la seconda linea ceca con tutti i giocatori bianconeri su buoni livelli di efficacia. Ricezione ed attacco, dopo un primo set difficile, hanno garantito percentuali di rendimento importanti con De Cecco che ha potuto così smistare il gioco con imprevedibilità e precisione. Senza dimenticare, passando a considerazioni meno tecniche, la reazione della squadra dopo una partenza ad handicap nel primo parziale con il piccolo palasport di Karlovarsko che spingeva con il tifo i padroni di casa. Invece i bianconeri si sono compattati, facendo valere il maggiore tasso tecnico e di esperienza e girando così il match dalla propria parte. Castellani ha messo in campo fin dal primo pallone il martello americano Russell, inizialmente in coppia con Kaliberda e successivamente, dalla metà del primo set, con Fromm, ha dimostrato sul taraflex le sue notevoli qualità in attacco (ha chiuso con 15 palloni vincenti), tenendo al tempo stesso botta anche in ricezione ed in difesa. La crescita di Russell, alla sua prima esperienza lontano dagli Stati Uniti, può essere un fattore importante in questa stagione. Altra ed ultima menzione singola di merito spetta all’opposto Tzioumakas che sta dimostrando in questo inizio di stagione di poter essere giocatore importante per Perugia. Anche ieri sera, in campo nel quarto set a risultato acquisito, il ventenne greco si è fatto apprezzare per impegno e carattere, mettendo a segno in una sola frazione nove punti che hanno consentito agli umbri di chiudere il match. Ultima felice annotazione di questa prima trasferta stagionale europea per i ventotto Sirmaniaci che hanno conciliato in questi giorni turismo e tifo. Rumorosissimi, passionali ed al solito estremamente corretti, i supporter hanno colorato uno spicchio del palasport incitando la squadra dal primo all’ultimo pallone. Da domani però si torna prontamente a parlare di campionato. Tutti al palazzetto per preparare a dovere l’insidiosa trasferta di Padova che, solo una settimana fa ha fatto sudare la proverbiali sette camicie al Civitanova Marche, con la convinzione di voler ripartire forte.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 19, 2015 15:00