Spoleto brutalizza la malcapitata Carpi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 8, 2015 12:30
Morelli-Miscione (muro)

Monini Spoleto a a muro con Michele Morelli e Mirko Miscione (foto Cristian Sordini)

È poker di vittorie consecutive per la Monini Spoleto che, in un Pala-Rota gremito, demolisce in tre set una Cec Carpi che solo nel primo set riesce a lottare ad armi pari. Gli oleari assaporano la vetta solitaria della classifica, almeno fino a domenica sera. Con Zamagni fuori causa per un fastidio muscolare alla spalla e Segoni reduce dall’influenza, coach Provvedi da fiducia a Miscione al centro e ai colpi di Garofalo e Dordei in posto-quattro. Sono proprio questi tre a propiziare il primo minibreak dei biancoverdi che arrivano al time-out tecnico avanti di tre lunghezze (8-5). Un vantaggio che gli oleari riescono ad amministrare senza troppi patemi fino al 18-14, quando un paio di muri vincenti dei lunghi centrali carpigiani riducono le distanze e fanno perdere un po’ di sicurezza ai padroni di casa. Sul 20-20 Provvedi manda in campo Vigilante per Morelli e Segoni in battuta per Dordei. L’allenatore ospite Molinari sa bene quanto il martello spoletino sia pericoloso dai nove metri e chiama un time-out per non farlo entrare subito in ritmo. Fatica sprecata. Segoni tira tre ‘bombe a mano’ nel giro di pochi secondi che mandano in crisi la ricezione ospite. Poi piazza l’ace che chiude il primo parziale e manda in visibilio il palazzetto. Tornano in campo Morelli e Dordei nel secondo set, ed è quest’ultimo a piazzare due muri consecutivi per il 2-0. Dall’altra parte però esce tutta l’esperienza del centrale Luppi (tanti anni di serie A alle spalle) che con due attacchi consecutivi prima appaia e poi sorpassa (3-4). Il vantaggio emiliano però dura poco, esattamente fino al time-out tecnico (5-8). Giusto il tempo che serve a Vanini e compagni per ritrovare la calma e la propria pallavolo. Bargi firma il meno uno con un servizio vincente, Garofalo impatta (9-9), Miscione e Morelli riportano i padroni di casa a più due e costringono al time-out coach Molinari. L’opposto spoletino vive il suo miglior momento del match con un ace e un difficilissimo pallonetto vincente in completa iperestensione della schiena e del braccio, poi però la Monini si spegne di nuovo e in un attimo gli ospiti tornano sotto (16-15). Il time-out stavolta è per coach Provvedi che, come spesso accade, tocca le corde giuste. Da quel momento in avanti il set si trasforma in un monologo di marca spoletina, grazie anche al doppio cambio Vigilante-Costanzi per Vanini-Morelli. Anche la fortuna aiuta gli oleari sull’ace di Garofalo premiato dal nastro, mentre il raddoppio è il muro di Miscione e l’attacco di Dordei, assoluti pezzi di bravura. Non c’è praticamente partita nel terzo set. Un fantastico lungolinea di Garofalo manda le squadre al primo riposo tecnico con la Monini avanti 8-2. Cavaccini ha l’agilità di un gatto e non lascia cadere a terra nulla che non sia nettamente fuori dalla sua portata. Grazie ai suoi recuperi difensivi e ai muri di Miscione gli oleari aumentano il vantaggio (23-15). Bellissimo il punto in diagonale stretto del bomber Vigilante, bravo, così come Miscione, a farsi trovare pronto quando la squadra ha avuto bisogno di lui. A chiudere il match è un attacco di prima intenzione di Dordei, che punisce una ricezione sbagliata.
MONINI SPOLETO – CEC CARPI = 3-0
(25-21, 25-18, 25-16)
SPOLETO
: Dordei 13, Morelli 11, Garofalo 9, Miscione 8, Bargi 7, Vanini 2, Cavaccini (L) Vigilante 1, Segoni 1, Costanzi, Battistelli, Paolini (L2). All. Riccardo Provvedi.
CARPI: Miselli 9, Ghelfi 8, Luppi 5, Cordani 4, Bellei 2, Bertazzoni 2, Trentin (L), Mantovani 1, Bosi 1, Bonavita. All. Luciano Molinari.
Arbitri: Gianluca Urbano e Riccardo Lucini.
(fonte Marconi Spoleto)

 

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 8, 2015 12:30