Un Perugia concreto batte il Karlovy Vary

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 4, 2015 22:29
Kaliberda Denys (attacco)

Sir Safety Sicoma Perugia in attacco con lo schiacciatore Denys Kaliberda (foto Michele Benda)

La gara di andata dei sedicesimi della Cev Cup maschile è una formalità anche per una Sir Safety Sicoma Perugia che ha utilizzato a piene mani il turnover. Non riescono ad impernsierire i cechi del Cez Karlovarsko che sono giunti in Italia, con una formazione al gran completo ma sono apparsi tecnicamente inferiori. La compagine del presidente Gino Sirci bada al sodo e chiude la pratica nel minor tempo possibile. Spunti positivi si sono visti a muro, mentre in battuta c’è ancora molto lavoro da fare. A fungere da spauracchio per gli stranieri è stato comunque Denys Kaliberda, una prestazione decisa quella del martello ucraino-tedesco che in attacco ha dato dimostrazione di un repertorio fantastico. Anche Fromm non ha demeritato con una ricezione che si è attestata sul 83% di positività complessiva, ottimo dato numerico per lui che ha il suo tallone d’Achille nel fondamentale. Partito dalla panchina ha dimostrato di aver voglia di graffiare il campo lo schiacciatore americano Russell che ha chiuso con un eloquente 83% in attacco.Il primo parziale comincia sui binari dell’equilibrio con i padroni di casa che non riescono a trovare le misure a muro (8-8). Il gioco perugino presenta diverse sbavature, con ben dieci errori, e gli ospiti riescono a restare al comando sino al 13-14. Il cambio di passo lo fornisce Kaliberda che assesta colpi terribili e permette l’accelerazione che rovescia (22-19). C’è spazio per Faluli e Tzioumakas prima dell’uno a zero firmato da Kaliberda. Alla ripresa la concentrazione pare migliore ma il punteggio non si sblocca con Dzavoronok che risponde prontamente ai locali (7-6). A scavare il solco ci pensa Kaliberda che incide notevolmente a rete mentre Fromm lascia il posto a Russell sul 17-12. Gli errori sono ancora molti ma circoscritti al servizio mentre in attacco si rasenta la perfezione ed il margine si amplia fino al due a zero che viene siglato dal neo entrato schiacciatore a stelle e strisce. Nel terzo frangente di gioco il ritmo cala e gli stranieri si trovano più a loro agio (6-8). Russell dimostra di avere una marcia in più a rete ma i cechi difendono il margine (13-15). Ci vuole un muro di Birarelli per dare la scossa ai block-devils che con Kaliberda si sciolgono (20-17). Gestire il finale è uno scherzo a tocca ad Atanasijevic l’onore di apporre i sigilli sul match.
SIR SAFETY SICOMA PERUGIA – CEZ KARLOVARSKO = 3-0
(25-21, 25-17, 25-21)
PERUGIA: Kaliberda 12, Atanasijevic 12, Birarelli 8, Fromm 6, Buti 4, De Cecco, Giovi (L), Russell 7, Tzioumakas, Fanuli. N.E. – Elia, Dimitrov. All. Daniel Castellani e Carmine Fontana.
KARLOVY VARY: Sukuba 10, Dzavoronok 8, Krisko 7, Szczerbaniuk 4, Planinc 3, Bartos 1, Pfeffer (L), Janku, Malek. N.E. – Netrval, Eriksson. All. Brom Petr e Novak Jiri.
NOTE – Spettatori 1’695.
Durata dei set: 25’, 24’, 27’.
Arbitri – Christos Maifoshis (CYP) e Ilhami Senyurt (TUR).
SIR (b.s. 16, v. 5, muri 5, errori 9).
CEZ (b.s. 12, v. 3, muri 1, errori 14).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 4, 2015 22:29