Verona indigesta per Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 20, 2015 20:46
Kaliberda Denys (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Denys Kaliberda (foto Lega Volley)

Il girone di ritorno della Superlega si apre con una sconfitta, la Sir Safety Conad Perugia gioca col cuore nella dodicesima giornata di campionato ma dopo essere andata sotto di due set opera la rimonta che si spegne solo al quinto set. L’organico non è al completo per la Calzedonia Verona che ostenta però sicurezza e fluidità nella fase punto imbavagliando gli ospiti. Una sconfitta che fa arretrare così gli uomini del presidente Sirci al quinto posto della classifica, aumentando la rabbia in vista dello scontro altrettanto delicato di martedì valido per gara-uno dei quarti di finale di coppa Italia (sempre contro Verona). I padroni di casa scendono in campo con Bellei nel ruolo di opposto a rilevare Starovic ma non sembrano subire contraccolpi di sorta lasciandosi prendere per mano da Sander. Gli umbri inizialmente non hanno sbavature e si avvicendano al comando del punteggio (11-12). Con Atansijevic in palla (sei punti in apertura) il gioco perugino migliora ed il punteggi si capovolge (20-22), ma non basta perché gli uomini del presidente Sirci pasticciano nel finale e concedono il vantaggio agli scaligeri (24-23). Sul 25-25 si rivede in campo Fromm ma a decidere è un muro locale che dà l’uno a zero ai gialloblu. Il secondo parziale comincia male per gli ospiti che vanno sotto e s’innervosiscono con gli arbitri, sul 9-5 il tecnico Kovac rimedia un cartellino rosso e regala un altro punto ai padroni di casa. Non arriva la scossa e l’inarrestabile Kovacivic allarga la forbice (17-10). Inutili le sostituzioni operate sul finale perché il servizio umilia gli uomini in maglia biancorossa, sono due ace consecutivi a sancire il raddoppio. La terza frazione comincia con un buon turno di battuta di Atanasijevic che porta sullo 0-4. Il capitale viene difeso strenuamente ma pian piano le maggiori certezze veronesi riescono a prendere il sopravvento con Bellei che mantiene alto il ritmo. L’aggancio è sul 21-21 ma stavolta i block-devils non si fanno fregare e riducono le distanze. Quarto periodo sulla falsa riga del precedente con le due rivali a braccetto sino in fondo, sul 23-23 a decidere è un muro di Buti che alla prima occasione rimanda il verdetto. Al tie-break Perugia riesce ad andare avanti ma sul +2 Kovac si becca un altro cartellino rosso per ritardo di gioco che costa un punto e poi Kaliberda si fa murare (9-9). Il punto successivo si fa male Sander che deve uscire ma i veronesi non si scompongono e passano al comando procurandosi due palle match e chiudendo con Kovacevic.
CALZEDONIA VERONA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 3-2
(27-25, 25-14, 25-27, 23-25, 15-13)
VERONA: Sander 23, Kovacevic 22, Anzani 14, Bellei 12, Zingel 12, Baranowicz, Pesaresi (L1), Lecat 3, Bucko 2, Gitto, Spirito. N.E. – Starovic, Frigo (L2). All. Andrea Giani.
PERUGIA: Atanasijevic 26, Kaliberda 18, Russell 12, Buti 5, De Cecco 4, Birarelli 3, Giovi (L), Fromm, Dimitrov, Fanuli, Tzioumakas. N.E. – Elia, Franceschini. All. Slobodan Kovac.
Arbitri: Giorgio Gnani (FE) ed Umberto Zanussi (TV).
CALZEDONIA (b.s. 24, v. 10, muri 11, errori 12).
SIR SAFETY (b.s. 17, v. 5, muri 7, errori 10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 20, 2015 20:46