Città di Castello passa al tie-break a Paglieta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Gennaio, 2016 17:00
Conti Rinaldo (attacco)

Gherardi Cartoedit Città di Castello in attacco con lo schiacciatore Rinaldo Conti (foto Filiberto Mariani)

Vittoria importante, la prima del 2016 per la Gherardi Cartoedit Città di Castello, che ha la meglio vincendo la gara con la Virtus Paglieta per tre a due nella trasferta di sabato 16 gennaio. Una vittoria sofferta, strappata con i denti alla coriacea formazione di casa e che proietta i biancorossi al quinto posto della classifica generale, con sette vittorie nelle dieci gare finora disputate. Al di là della vittoria c’è molto rammarico tra i tifernati per un quarto set che si sono visti soffiare sul traguardo, complice una grossolana indecisione del primo arbitro che ha dato dentro una palla nettamente fuori e che ha dato il 23-23, un set che comunque il gruppo di Sideri, con una maggiore lucidità (nove errori diretti contro i due dei locali), avrebbe potuto agevolmente conquistare portando a casa l’intera posta. Gli umbri tornano dalla terra abruzzese con la convinzione che il proprio campionato è ancora tutto da decidere ed è nelle proprie mani; solo lavorando sodo in palestra si potranno limitare gli errori e soprattutto imporre il proprio gioco agli avversari. I padroni di casa, orfani di Mugnaini, hanno avuto in Tatasciore il vero trascinatore, mentre per gli umbri menzione speciale per Conti, entrato a gara in corso, Bongiorno e Stoppelli (sei punti a muri). La partenza è una falsa illusione, già al primo time-out tecnico Paglieta è avanti (8-7). Il vantaggio aumenta punto dopo punto ed influiscono in maniera consistente i dieci errori commessi dagli ospiti. Nel secondo parziale entra Conti per Cappelletti, i locali partono meglio (8-6), il muro del Città di castello (cinque punti nel set), frena l’attacco avversario, la fiducia cresce e Stoppelli appone il sigillo del pareggio. Nel terzo set sembra cambiare la musica, i ragazzi di Enzo Sideri giocano una bella ed efficace pallavolo ed il divario aumenta progressivamente grazie al trio Bongiorno, Conti e Zampetti. Nella quarta frazione, quando meno te lo aspetti, i biancorossi tornano fallosi ed imprecisi, al termine del set nove gli errori contro i due degli abruzzesi, ma riescono a restare al comando sino al 22-23. Con la complicità dell’arbitro Tatasciore impatta e rimanda il verdetto. Necessario il tie-break; la furia della Gherardi Cartoedit si concretizza con un super Conti che mura tre volte consecutive Tatasciore e diventa imprendibile per i padroni di casa permettendo di girare sul 4-8. Marino e Stoppelli inchiodano le ultime speranze di vittoria degli abruzzesi che mollano. Due punti riportati, forse uno perso, per il gruppo accompagnato dai dirigenti Andrea Massetti e Maurizio Tizzi. Prossimo impegno per Città di Castello sarà l’ultima gara del girone di andata sabato 23 gennaio in casa con Orte.
VIRTUS PAGLIETA – GHERARDI CARTOEDIT CITTÀ DI CASTELLO = 2-3
(25-18, 20-25, 16-25, 25-21, 11-15)
PAGLIETA: Tatasciore 29, Evangelista 12, Di Florio 10, Galante 5, D’Onofrio 2, Bucci 1, Zaccagnini (L), D’Angelo, Brunn. All. Francesco De Angelis.
CITTÀ DI CASTELLO: Bongiorno 18, Stoppelli 14, Zampetti 12, Marino 10, Cappelletti 4, Cerquetti 3, Lensi (L), Conti 19, Benedetti, Marconi, Santi, Giglio. All. Enzo Sideri.
Arbitri: Simone Bruni e Marco Sgattoni.
VIRTUS (b.s. 13, v. 4, muri 8, ricezione positiva 73%, ricezione perfetta 57%, attacco 38%, errori 11).
GHERARDI CARTOEDIT (b.s. 13, v. 3, muri 17, ric.pos. 74%, ricezione perfetta 52%, attacco 42%, errori 25).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Gennaio, 2016 17:00