La Libertas Perugia castiga anche Assisi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 26, 2016 07:00
Malucelli Laura

Laura Malucelli

Continua spedita la marcia nel campionato di serie D femminile della Libertas Perugia, che vince anche lo scontro diretto sul campo della prima inseguitrice Assisi Volley, aumentando così a dieci le lunghezze di vantaggio in classifica. Botta e risposta in avvio tra le antagoniste (14-14), fino all’allungo della formazione di casa, efficace al servizio prima con Segoloni e poi con Panzolini (20-15); Spadini sembra trovare la fuga giusta (23-19), la Libertas torna a far sentire il fiato sul collo con l’ace di Cintia e l’affondo di Monti (24-23), ma deve arrendersi al primo tempo di Elisei, che fa sorridere compagne e tifosi. La formazione di casa riparte forte anche alla ripresa delle ostilità (10-7), concretizzando con i suoi attaccanti le buone imbeccate di Bergamasco (15-12); il turno al servizio di Santioni (con un ace) rilancia le ambizioni delle biancocelesti, che grazie al break aperto e chiuso da Malucelli segnano uno strappo decisivo che capovolge l’inerzia della frazione (15-20). Assisi sembra alle corde ma ha la forza di rientrare pienamente in corsa con i due ace della neo-entrata Porzi (20-20); Chiotti scaccia le paure facendo ripartire le perugine (20-23) e Malucelli spegne definitivamente le speranze di rimonta avversarie, riportando in equilibrio la sfida. Libertas subito avanti in avvio di terza frazione grazie all’ace di Messineo (0-4); Masciotti spinge le compagne (5-8), ma le ospiti, nonostante il gran numero di errori (nove le battute sbagliate in questo frangente) allargano progressivamente la forbice con il muro di Messineo (12-17) e l’attacco di Cintia (18-22). I due affondi di Spadini animano il finale (21-22), ma la formazione di Capitini non riesce più ad impattare ed è di Monti l’ultimo fermo-immagine prima del nuovo cambio campo. Quarta frazione in bilico solo nelle prime battute (4-4), prima del deciso cambio di marcia delle ospiti, che costruiscono un vantaggio via-via sempre più ampio grazie anche all’efficacia dai nove metri di Chiotti (5-9), Monti (7-14) e Santioni (9-18). I due ace consecutivi di Cintia (10-23) segnano la resa delle ragazze biancorosse, che alzano definitivamente bandiera bianca con l’ultimo errore al servizio di Golfarelli. Da segnalare il rientro a referto di Lanfaloni, tornata a disposizione a quasi due mesi di distanza dall’infortunio subito alla caviglia sinistra nella sfida di campionato contro Selci; nel prossimo turno Perugia sarà impegnata domenica 31 gennaio tra le mura amiche contro Sansepolcro, capace di conquistare dieci punti nelle ultime quattro partite, che ne hanno rilanciato le ambizioni in chiave play-off.
ASSISI VOLLEY – LIBERTAS PERUGIA = 1-3
(25-23, 22-25, 23-25, 11-25)
ASSISI: Spadini 16, Panzolini 10, Elisei 6, Masciotti 4, Bergamasco 3, Segoloni 2, Sorci (L1), Porzi 4, Borgioni 2, Golfarelli 1, Gaudenzi, Brufani. N.E. – Rossi (L2). All. Roberto Capitini.
PERUGIA: Cintia 17, Malucelli 17, Monti 16, Chiotti 8, Messineo 6, Santioni 3, Pippi (L1), Cibruscola 2, Ciucarelli 1, Staffa, Macioni (L2). N.E. – Fora, Lanfaloni. All. Simone Picchio.
Arbitro: Marco Dionigi.
ASSISI (b.s. 12, v. 6, muri 6, errori 16).
LIBERTAS (b.s. 12, v. 10, muri 5, errori 21).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 26, 2016 07:00