Perugia segue le lezione del tecnico Kovac

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 3 Gennaio, 2016 18:30
Sir Safety Sicoma Perugia (team)

gli atleti della Sir Safety Sicoma Perugia (foto Michele Benda)

Non c’è dubbio che questa ripresa nel nuovo anno sia assai importante per il futuro della Sir Safety Conad Perugia che dovrà dimostrare di aver fatto la scelta giusta operando il cambio di allenatore. La volontà della dirigenza è quella di vincere qualche trofeo ma la concorrenza è agguerrita e riuscirci non è mai semplice. Di certo la competizione che pare essere più abbordabile è quella continentale di Cev Cup nella quale restano da superare quattro ostacoli (tra andata e ritorno sono otto partite) per aggiudicarsi il titolo. Ma c’è da fare i conti con rivali che da qui in avanti non saranno come quelle precedenti, e il compito è comunque arduo, per cui non resta che studiare bene le lezioni del professor Slobodan Kovac che ogni giorno dalla cattedra del Pala-Evangelisti impartisce i suoi insegnamenti alla sua classe, quella dei block-devils, alunni che sono smaniosi di apprendere ma che al momento non sono al completo. In gita autorizzati dal preside Gino Sirci (anche lui assente all’estero per piacere) ci sono l’opposto serbo Atanasijevic e gli schiacciatori tedeschi Fromm e Kaliberda, tutti e tre impegnati con le proprie nazionali nel torneo di qualificazione alle Olimpiadi che comincia domani a Berlino (e che li opporrà tra loro nella ricerca del pass per Rio 2016). Fortunatamente per i bianconeri Argentina, Italia e Stati Uniti già hanno in tasca il biglietto per il Brasile e dunque De Cecco, Birarelli, Buti, Giovi e Russell non hanno dovuto partecipare alla viaggio formativo ma sono in aula con i compagni. Ad ogni buon conto il torneo al quale sono più vicini i perugini è quello della coppa Italia, se non altro perché per arrivare in fondo ci sono tre rivali da battere (gare uniche per cui tre partite), ma tutte ad altissimo coefficiente di difficoltà. Discorso ben più ampio merita il campionato italiano di Superlega nel quale si dovranno fare i conti con tutte le migliori in serie più lunghe e faticose, ma per gli esami dei play-off c’è ancora tempo e le conoscenze della classe non possono che crescere. Nel frattempo è tempo di verifiche, ci sono le prove ad invalsi da effettuare insieme al Forlì, mercoledì 6 gennaio a Ravenna e sabato 9 gennaio a Perugia.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 3 Gennaio, 2016 18:30