Perugia suda poco contro una modesta Milano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Gennaio, 2016 19:00
Elia Alberto (muro)

Sir Safety Conad Perugia a muro con Alberto Elia (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia effettua l’atteso turnover nel tredicesimo appuntamento della Superlega maschile ma riesce ugualmente a fare propria lo posta in palio contro il fanalino di coda Revivre Milano. Nella fredda domenica di gennaio tanti tifosi sugli spalti del Pala-Evangelisti che hanno contribuito a far sentire il calore ai block-devils scesi in campo con Fromm titolare per far riposare Kaliberda e con Elia al posto del febbricitante Birarelli. Una vittoria che consente di sperare nel sorpasso su Verona che gioca con Modena per la quarta piazza della classifica. Sono state soprattutto le giocate dello straordinario Atanasijevic, unite ad un ottimo Russell e al rientrante Fromm a fare la differenza, garantendo ai block-devils un gioco vario ed efficace a rete. Una conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, dell’ottimo stato di salute per il collettivo guidato dal tandem tecnico Kovac-Fontana che ha colto il suo nono trionfo stagionale. Si è assistito ad una gara a senso unico, i perugini (in maglia biancorossa) hanno fatto e disfatto a loro piacimento grazie alla maggior concretezza in attacco. In avvio i padroni di casa ingranano con Atanasijevic che permette di accumulare al time-out tecnico un buon margine (12-7). L’efficacia offensiva dei lombardi è circoscritta a Skrimov (75% in attacco), ma per il resto è poca cosa e ai perugini basta amministrare per trovare l’uno a zero firmato da un attacco di Russell, il sesto vincente. Alla ripresa continuano a dominare i locali guidati dall’impeccabile De Cecco che trova sempre la palla migliore per i compagni facendo sbloccare il punteggio (10-6). Senza poter contare sull’attacco dell’opposto Milushev (zero su dieci) i meneghini sprofondano e lo sostituiscono con Baranek (16-8). Entra anche Sbertoli in palleggio ma ormai il distacco è troppo pesante e prima del raddoppio c’è da segnalare solo l’esordio stagionale dell’umbro Franceschini. Nella terza frazione si avanza a braccetto e lo scatenato Skrimov risce anche a far mettere il naso avanti ai suoi al tempo tecnico (11-12). Successivamente sale in attedra ancora Luciano De Cecco che gestisce in maniera esemplare i compagni e li porta in trionfo, meritandosi il titolo di miglior giocatore in campo. La squadra del presidente Gino Sirci sarà impegnata mercoledì, stavolta nella trasferta estera di Cev Cup, contro i tedeschi del Duren.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – REVIVRE MILANO = 3-0
(25-21, 25-17, 25-17)
PERUGIA: Atanasijevic 15, Russell 12, Fromm 9, Elia 8, Buti 5, De Cecco 4, Giovi (L), Franceschini, Fanuli. N.E. – Tzioumakas, Kaliberda, Dimitrov, Holt. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
MILANO: Skrimov 16, Alletti 6, Russomanno Dos Santos 5, De Togni 3, Boninfante 2, Milushev, Tosi (L1), Baranek 3, Sbertoli, Rivan (L2). N.E. – Gavenda, Marretta. All. Luca Monti e Jan Henk Held.
NOTE – Spettatori 1’862.
Durata dei set: 26’, 24’, 23’.
Arbitri – Marco Zavater (RM) ed Andrea Puecher (PD)
SIR CONAD (b.s. 16, v. 8, muri 6, errori 4).
REVIVRE (b.s. 9, v. 5, muri 2, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Gennaio, 2016 19:00