Perugia vince al tie break la battaglia con Ravenna

Ilaria Cesaroni
By Ilaria Cesaroni gennaio 31, 2016 23:58
Sir Safety Conad Perugia (esultanza) serie A maschile 2015-2016

Elia e Kaliberda della Sir Safety Conad Perugia esultano dopo un punto

La Sir Safety Conad Perugia risorge dalle ceneri di due set e mezzo opachi e, trascinata da un palasport davvero uomo in più stasera, completa la rimonta sconfiggendo al tie break la Cmc Romagna dopo due ore e mezza di bellissima pallavolo. In pratica due partite in una per i Block Devils. Ravenna, trascinata da un monumentale Torres (33 punti alla fine per l’opposto portoricano) e dall’ex Della Lunga scappa via di due set ed arriva fino all’11-17 nel terzo. Poi qualcosa cambia. Atanasijevic e Fromm (45 palloni vincenti in due) crescono in attacco, l’ingresso di Elia al centro porta nuova linfa e, complice anche un calo dei romagnoli, Perugia piazza la “rimontona” portando prima il match al tie break e poi trovando il guizzo vincente nel quinto parziale con Birarelli, De Cecco ed Atanasijevic protagonisti. Esplode il palazzetto perugino all’errore dai nove metri di Della Lunga con i bianconeri che portano a casa due punti, per come si era messo l’incontro, davvero d’oro. Due punti che, in virtù dei risultati provenienti dagli altri campi (complice in particolare la sconfitta interna di Verona con Latina), consentono alla Sir di conservare il quarto posto provvisorio in classifica. Due punti che ci volevano anche in vista della settimana per cuori forti che attende Kovac ed i suoi ragazzi impegnati prima mercoledì sera a Civitanova per la quinta di ritorno di SuperLega contro la Lube e poi sabato contro Modena al Forum di Milano per la semifinale di Coppa Italia. Le parole di Alberto Elia della Sir Safety Conad Perugia al termine del match: «Siamo molto contenti per questo risultato anche perché arriva in un momento davvero pieno di impegni. Questa partita sembrava scontata e invece ci siamo trovati a giocare contro un’avversaria di tutto rispetto che ci ha messo in difficoltà nella prima parte del match. Poi però quello che dovevamo fare l’abbiamo fatto e ci siamo andati a prendere questo risultato importantissimo. Secondo me oggi il pubblico è stato davvero determinante, ci ha sostenuto e ci ha aiutato a non mollare e questo è il risultato». Per la Cmc Ravenna, Stefano Mengozzi ha dichiarato: «È un peccato, possiamo dirlo. Questi tre punti in palio potevamo prenderli, ne avevamo la possibilità. Abbiamo compromesso tutto nel terzo set quando eravamo in vantaggio 17-11, lì dovevamo chiudere. Invece abbiamo permesso agli avversari di rientrare in partita e, dato che non si tratta di avversari qualsiasi ma di una squadra davvero forte, poi non si sono fermati più».

LA CRONACA

Sette pronosticati per Kovac con il ritorno, rispetto a mercoledì in Cev Cup, di Giovi nel ruolo di libero. Kantor gioca la carta dell’ex mandando in campo Dore Della Lunga e Van Garderen schiacciatori di posto quattro. Vantaggio ospite in avvio con il muro di Mengozzi (1-2). Ancora il centrale romagnolo a segno (2-4). Scappa la Cmc con il muro di Della Lunga su Atanasijevic (4-8) e Kovac decide di parlarci subito su con un timeout discrezionale. Prosegue però il momento no dei Block Devils con Torres che firma il 4-10. Kaliberda da posto quattro e l’errore di Della Lunga accorciano (8-11). Perugia alza il muro e raggiunge la parità a quota 12. Arriva il vantaggio Sir con l’ace di Atanasijevic (con l’ausilio del video check) ed il contrattacco di Fromm (17-15). Rimane il doppio vantaggio dopo il punto di Kaliberda (19-17). È di nuovo parità con l’ace di Della Lunga (20-20). Tornano avanti gli ospiti con il muro di Mengozzi ed altro timeout Kovac (22-23). Il muro di Fromm (altri video check invertito) porta i Block Devils al set point (24-23). Out Atanasijevic dai nove metri, si va ai vantaggi (24-24). Fuori l’opposto serbo, ora il set point è della Cmc (24-25). Ci pensa De Cecco a impattare (25-25). In rete il servizio di Fromm (25-26). Fuori l’attacco di Della Lunga (26-26). Ricci a segno (26-27). Annulla Kaliberda (27-27). Fallo in palleggio di Birarelli (27-28). L’attacco out di Kaliberda consegna il primo parziale ai romagnoli (27-29). Si riparte ancora con grande equilibrio in avvio (4-4). +2 Ravenna dopo il muro di Ricci (5-7). Due di Birarelli pareggiano (7-7). Vantaggio di casa con Fromm che approfitta del bel servizio di Atanasijevic (10-9). Contro break Ravenna con la battuta di Torres (10-11). Prove di fuga per la Cmc con il muro di Torres (14-17). Altro muro dell’opposto portoricano (15-19). Dentro Elia per Buti. Proprio il muro del neo entrato accorcia (18-19). Tira out però Fromm ed è di nuovo +3 Ravenna (18-21). Il parziale è saldamente in mano alla Cmc con Torres che porta ai suoi a tre set point (21-24). Il punto di Della Lunga chiude (22-25). È sempre la Cmc a condurre le danze anche nella terza frazione. Il muro di Della Lunga e l’attacco di Torres portano il punteggio sul 4-8. Ancora Torres e poi Ricci (5-11). Non si ferma l’opposto romagnolo (7-13). Perugia è discontinua ma dimezza comunque le distanze con il turno al servizio di Fromm (14-17). I Block Devils hanno un sussulto ed impattano con il muro di Atanasijevic e l’errore di Torres (20-20). Il muro di Birarelli porta avanti i padroni di casa (22-21). Fuori Zappoli, ci sono due set point per Perugia (24-22). Torres annulla il primo (24-23). Fuori Torres dai nove metri, la Sir accorcia le distanze (25-23). Parte a razzo la Sir nel quarto set con Elia protagonista in attacco ed a muro e con Atanasijevic che firma l’ace del 6-1. Ace di Cavanna (9-6), ma poi accoppiata Kaliberda-Atanasijevic (11-6). Due in fila del neo entrato Polo (11-8). Il punto del 13-8 è un primo tempo in bagher di De Cecco per Elia! Arriva il muro del Bira su Torres (18-13). Gli ospiti commettono un paio di errori in attacco e Perugia scappa (22-15). Atanasijevic ne mette due e si arriva al set point (24-16). Elia rimanda tutto al tie break (25-17). Grande equilibrio in avvio di quinta frazione (5-5). Gran difesa di Giovi e missile da posto quattro di Atanasijevic (7-6). Ace di Birarelli con la collaborazione del nastro (10-8). Fuori Della Lunga e poi contrattacco di Atanasijevic (13-10). Il muro di De Cecco (14-10). Torres annulla il primo match point (14-11). Il servizio in rete di Della Lunga dà a Perugia un’incredibile vittoria (15-11).

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CMC ROMAGNA = 3-2
(27-29, 22-25, 25-23, 25-17, 15-11)
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 24, Birarelli 13, Buti 2, Kaliberda 15, Fromm 21, Giovi (libero), Fanuli, Franceschini, Elia 7, Holt. N.E.: Dimitrov. All. Kovac, vice all. Fontana.
CMC ROMAGNA: Cavanna 2, Torres 33, Mengozzi 7, Ricci 6, Della Lunga 14, Van Garderen 1, Bari (libero), Goi (libero), Zappoli 4, Polo 3, Perini De Aviz, Koumentakis, Boswinkel. All. Kantor, vice all. Patriarca.
Arbitri: Massimo Florian – Sandro La Micela
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Ilaria Cesaroni
By Ilaria Cesaroni gennaio 31, 2016 23:58