Slobodan Kovac vuole fare risultati a Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 2, 2016 16:30
Kovac Slobodan (scuro)

Slobodan Kovac (foto Michele Benda)

Il 2016 comincia oggi per la Sir Safety Conad Perugia che torna a lavorare nel suo al Pala-Evangelisti per preparare gli impegni delle tre competizioni in cui è protagonista. Giovedì 14 gennaio i bianconeri giocheranno in casa per la gara di ritorno dei quarti di finale della coppa Italia contro Verona, domenica 17 gennaio ancora tra le mura amiche per la seconda giornata del girone di ritorno della Superlega italiana contro Milano, mercoledì 20 gennaio invece andranno in trasferta in Germania per la gara di andata di accesso ai quarti di finale della Cev Cup nella tana del Duren. E proprio il torneo continentale potrebbero riservare dei curiosi incroci in questo nuovo anno. È notizia di questi giorni, infatti, dell’approdo sulla panchina del Maaseik del coach argentino Daniel Castellani, sollevato dall’incarico nella squadra perugina il 9 dicembre scorso. Sei i block-devils passeranno il turno potrebbero vedersela proprio contro il loro ex allenatore che per ora è impegnato con la squadra tedesca nella champions league, ma che non è escluso possa scivolare nella coppa Cev dopo la prima fase a gironi. Ipotesi remota ma che non si può scartare e che rende affascinante e curioso il cammino delle due squadre. Gli azzardi immaginari lasciano però spazio alla realtà e gli umbri in questo periodo di sosta alternano allenamenti ad amichevoli, due quelle previste contro Forlì, mercoledì 6 gennaio a Ravenna e sabato 9 gennaio a Perugia. Mancheranno come noto Atanasijevic, Fromm e Kaliberda impegnati con le proprie nazionali nel cercare il pass per le Olimpiadi. Un momento propizio da sfruttare per il tecnico Slobodan Kovac che afferma: «Voglio trasmettere ai ragazzi la mia idea di gioco, dobbiamo apportare alcuni cambiamenti nel nostro sistema di gioco, disciplinare la battuta e migliorare in altri fondamentali. Per altri dieci giorni più o meno ci dedicheremo ad un lavoro di questo tipo. Il 14 gemmaio avremo una partita importantissima in coppa Italia e dovremo essere pronti. Le ultime due partite con Verona non abbiamo giocato bene, il risultato resta la priorità ma voglio che la squadra faccia anche una grande partita». Ha le idee chiare la guida serba, accolta al suo ritorno dalla tifoseria con tutti gli onori che si riservano ai grandi condottieri. «L’arrivo a Perugia stato bellissimo, sono rimasto molto sorpreso e piacevolmente colpito, anche per questo voglio ripagarli con delle soddisfazioni importanti, lo merita questa piazza».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 2, 2016 16:30