Spoleto, le donne bloccano anche Magione

Andrea Sacco
By Andrea Sacco gennaio 25, 2016 13:00
monini granfruttato muro

Spoleto a muro con Georgia Marchi e Michela Baldoni (foto Cristian Sordini)

Vittoria numero 13 in 14 partite di campionato e striscia positiva che dura ormai da mesi. Difficile trovare difetti a questa Monini Grafruttato che, tra le mura amiche del PalaRota, travolge in poco più di un’ora la malcapitata Magione e consolida la seconda posizione in classifica dietro Acquasparta. La palleggiatrice titolare Monaci è ancora fuori causa e, come scorsa settimana, è Costanzi a sostituirla. In diagonale con lei c’è Capezzali, mentre al centro è confermatissima la coppia Baldoni-Lorio. Al contrario di Monaci Camilli è recuperata ma coach Tardioli preferisce farla partire dalla panchina dando subito il campo alla giovanissima Bettelli, in diagonale con Marchi. A presidiare la seconda linea ci sono come sempre le affidabilissime Proietti Peparelli e Capponi Brunetti. La gara non ha molto da dire. Le spoletine sono superiori alle avversarie, penultime in classifica, in tutti i fondamentali, e gli basta alzare leggermente il ritmo per guadagnare un vantaggio consistente. La partita fila via senza patemi d’animo per la Granfruttato e coach Tardioli può tranquillamente dare spazio a tutte le sue giocatrici, effettuando anche qualche cambio di ruolo. Entrano Sechi e Curti e Camilli, che prende il posto di Capezzali in zona due. L’unico set in cui Magione supera quota 20 è il terzo, per il resto è un monologo oleario. «Abbiamo gestito bene il gioco dall’inizio alla fine – commenta un soddisfatto Francesco Tardioli a fine match – e dato spazio a tutte le ragazze, che si sono comportate in maniera egregia. Sono contento, vogliamo proseguire su questa strada e rilassarci il meno possibile».

MONINI GRANFRUTTATO SPOLETO – I CENTOPASSI MAGIONE = 3-0
(25-12, 25-18, 25-21)
SPOLETO: Lorio 11, Bettelli 6, Capezzali 4, Baldoni 3, Costanzi 3, Marchi, Proietti Peparelli (L1), Camilli 9, Curti 4, Sechi 4, Capponi 1, Monaci, Capponi Brunetti (L2). All. Francesco Tardioli
(fonte Marconi Spoleto)

 

Commenti

comments

Andrea Sacco
By Andrea Sacco gennaio 25, 2016 13:00