Luca Bucciarelli: «Orvieto ha voglia di fare bene»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 11, 2016 17:00
Bucciarelli Luca

Luca Bucciarelli (foto Michele Benda)

Il girone di ritorno è cominciato portando nelle casse della Libertas Orvieto un punto pesante, sia perché ottenuto in un campo difficile, sia perché conquistato in un derby umbro. La matricola rupestre ha ancora una volta dimostrato di non essere inferiore a nessuno e che ha nelle proprie corde la possibilità di salvarsi in serie B2 maschile. Tra le piacevoli sorprese della stagione c’è il centrale Luca Bucciarelli che continua a dimostrare la sua voglia di migliorare: «Questo è il terzo anno che gioco a pallavolo ed è la mia prima esperienza in un campionato nazionale. Sapevo, per sentito dire, che esisteva una certa differenza tra la serie C e la serie B2. È un bel campionato dove tutte le squadre, anche quelle di bassa classifica, ogni settimana possono togliere punti alle più forti. Per quanto riguarda il nostro andamento abbiamo avuto a che fare con alti e bassi, abbiamo avuto partite no e partite di alto livello, basta vedere cosa è successo sabato scorso contro Città di Castello dove la prima parte della gara è stata negativa e siamo andati sotto di due set, ma poi siamo stati bravi a recuperare e andare al tie-break, sebbene l’epilogo sia stato poi negativo. Ci stiamo allenando bene, siamo un bel gruppo ed è merito del nostro allenatore Marco Lionetti, che ci incita e ci spinge a tirare fuori il meglio da tutti noi stessi. Sabato giocheremo contro Foligno in casa e servono assolutamente i tre punti per raggiungere il prima possibile il nostro obiettivo». Un team quello biancoblu che recentemente si è rinforzato sul mercato acquistando l’opposto Marcello Di Felice che al suo esordio, sabato scorso, ha fatto vedere di poter essere molto utile. Un inserimento che ha inevitabilmente spostato gli equilibri del sestetto orvietano. «Guardando all’ultima prestazione qualcosa cambia per quanto riguarda la ricezione. Impiegando Belli in posto-quattro c’è naturalmente da lavorare per ottenere la continuità che serve. Per quanto riguarda l’attacco abbiamo più uscite di palla alta. Per questo forse abbiamo sofferto un po’ all’inizio, ma con i giusti accorgimenti siamo stati bravi a far quadrare il cerchio, con l’allenamento e la voglia siamo sicuri che faremo bene».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 11, 2016 17:00